TENN|IS WORLD ACADEMY PORTA 15 ATLETI AL MASTERS DI ZONA. E VINCE DUE TITOLI



by   |  LETTURE 2749

TENN|IS WORLD ACADEMY PORTA 15 ATLETI AL MASTERS DI ZONA. E VINCE DUE TITOLI

Novembre è tempo di Masters. Lo è per le migliori otto donne, che si stanno dando battaglia a Guadalajara. Ed è così anche per gli uomini, impegnati al Pala Alpitour di Torino. Ma è tempo di Masters anche in Sudafrica, per l'esattezza presso la Cape Winelands District Municipality, a Strand. Un tempo, questa zona era chiamata Boland. Ma il nome importa poco: nel weekend del 13-14 novembre, i dieci campi dello Strand Tennis Club hanno ospitato il Winelands Sportsman Warehouse Mini Masters, torneo che raccoglie le eccellenze della zona, sia a livello giovanile (Under 12, 14 e 16) che a livello Open, senza limiti di età.

Tornei d'elite, a cui potevano prendere parte solo i migliori otto di ciascuna categoria nei tornei che nell'ultimo periodo si erano giocati nella regione.

Esserci, dunque, rappresentava già un successo.

Ma i ragazzi della Tennis World Academy di Federico Coppini, grande progetto sempre più vivo a Stellenbosch, hanno fatto un figurone.

Degli otto tabelloni in programma, due sono stati vinti dai ragazzi dell'Accademia. Il primo trionfo è arrivato nell'Under 12 maschile, in cui si è imposto il giovane Ethan Pieber. Il suo è stato un torneo fantastico: nei quarti ha superato la testa di serie numero 1 (Cooper McCarthy) col punteggio di 5-7 6-4 10-5, poi ha superato Dawid Fourie in un derby Tennis World Academy, salvo poi dominare Nicolas Lourens (n.2 del tabellone) con un secco 6-2 6-2. A differenza dei Masters ATP-WTA, si è giocato con la formula dell'eliminazione diretta ma gli eliminati avevano il tabellone di consolazione, in modo da garantire tre partite per tutti e una classifica dal primo all'ottavo posto.

L'altro successo è arrivato nell'Under 14 maschile, in cui Zachary Parsadh si è aggiudicato il titolo senza perdere un set: ha fatto valore lo status di numero 2 del tabellone fino alla finale, poi ha tenuto a distanza il numero 1 Stefan Stieger, battuto con un convincente 6-4 6-3.

Il team della Tennis World Academy si è ben distinto in altri tabelloni: in particolare, Wade Hermanus e John Coetzee hanno colto la semifinale nel torneo Open.

Senza dimenticare il miglior risultato in campo femminile, laddove la stellina Shiloh Daniels è giunta in semifinale tra le Under 14. C'è un pizzico di delusione perchè la Daniels (che si allena presso la TWA grazie all'incredibile lavoro della Tennis World Foundation) ha giocato alla pari contro la testa di serie numero 1, Nina Van Eeden, ma si è arresa col punteggio di 6-2 7-6.

Nel complesso, la Tennis World Academy ha portato a Strand la bellezza di 15 giocatori: al di là dei risultati, è l'emblema della bontà del lavoro effettuato a Stellenbosch.

Ormai la Tennis World Academy (unita alla Tennis World Foundation) è una delle realta’ tennistiche più in vista della zona e i suoi giocatori stanno iniziando a farsi conoscere anche al di fuori, peraltro con ottimi risultati. Non si arriva per caso a giocare una sorta di Masters locale se non viene svolto un buon lavoro.

E c'è un altro dato che può inorgoglire Coppini e il suo staff: tre dei quindici ragazzi provengono dal progetto della Tennis World Foundation.

Oltre a Shiloh Daniels, sono stati strappati a una realtà difficile anche Zachary Parsadh e Milani Mazinbuko (che ha ceduto nello scontro diretto contro la Daniels).

Il Winelands Sportsman Warehouse Mini Masters è un torneo che si gioca sotto l'egida di Tennis South Africa, la federazione sudafricana: non è un dettaglio, perché significa che i migliori ragazzi dell'accademia potranno farsi notare dai vertici federali e magari trovare un sostegno che possa affiancarsi a quello – straordinario – dell'accademia. E dare concretezza ai loro sogni. Intanto possono dormire sonni tranquilli: il loro talento è finito in buone mani.