Tennis World Foundation, tutti insieme per il futuro


by   |  LETTURE 895
Tennis World Foundation, tutti insieme per il futuro

Il tennis è uno sport meraviglioso. Poterlo amare, tuttavia, è un privilegio che non tutti si possono permettere. Siamo nel cuore del 21esimo secolo, ma il Mondo è ancora attanagliato da diseguaglianze, povertà e ingiustizie. Lo sport è una straordinaria fonte di aggregazione e può fare molto per costruire una società migliore, ma bisogna avere il coraggio di vincere la pigrizia generata dal benessere. Non è così scontato quando si ha un tetto sopra la testa, pasti assicurati e la possibilità di coltivare un hobby. La voglia di fare qualcosa di grande, unita al grande amore per il tennis, è la spinta che anima Tennis World Foundation, ente senza scopo di lucro che si pone un obiettivo meraviglioso, più bello di uno Slam o un trionfo in Coppa Davis: mettere una racchetta in mano ai bambini che, altrimenti, non avrebbero la possibilità di praticare lo sport che amiamo. Ci sono ancora troppe realtà in cui i bambini non hanno neanche il diritto di sognare. Al massimo, possono sperare di arrivare al giorno successivo. Alcune ricerche hanno dimostrato che la povertà è spesso foriera di effetti collaterali: abuso di alcol, droga e comportamenti sessuali a rischio. Questo accade perché manca l'accesso a strutture ricreazionali e sportive. I bambini vanno a scuola, ma i genitori non hanno la possibilità di offrire nient'altro. In un contesto difficile, ma dall'enorme potenziale, vuole inserirsi Tennis World Foundation: l'obiettivo è sviluppare il tennis laddove i bambini non avrebbero mezza chance di impugnare una racchetta: scuole elementari e orfanotrofi. Il tennis può essere uno straordinario veicolo di crescita umana e personale. Insieme ai suo partner, TWF sta creando un programma che vuole accompagnare la crescita complessiva di questi cuccioli di essere umano.

Il tennis è particolarmente adatto perché sviluppa qualità come educazione, leadership e capacità di aggregazione. A ben vedere, è più di uno sport: è uno strumento per imparare quello che servirà nella vita: disciplina, resilienza e correttezza. Questo è l'obiettivo primario di TWF, ma c'è anche il progetto di individuare potenziali talenti e permettere loro di continuare a giocare e – perché no – intraprendere una carriera nel mondo della racchetta. I risultati da raggiungere sono quattro:

- Portare il tennis come attività extra-curriculare laddove non è mai arrivato.

- Creare istruttori e insegnanti di buon livello.

- Offrire ai bambini una possibilità in più per sviluppare qualità utili per la vita di tutti i giorni.

- Individuare potenziali talenti.

I partner ideali di TWF dovrebbero collaborare con le istituzioni tennistiche di vario genere, da quelle locali fino a quelle internazionali, senza dimenticare le aziende che “coprono” gli aspetti commerciali. Inoltre, è auspicabile una collaborazione con gli enti governativi e i rappresentanti dei media. Si tratta di un progetto coraggioso e innovativo, in cui è doveroso credere. Tanti personaggi famosi, anche tennisti, hanno lanciato lodevoli iniziative, anche con la creazione di fondazioni benefiche. Tuttavia, il focus di queste operazioni (peraltro nobilissimo) è soprattutto sull'educazione e l'istruzione. Tennis World Foundation, invece, vuole mettere il tennis al centro del progetto. Tramite il nostro amato sport, è possibile creare persone migliori e ben inserite nella società, contribuendo alla creazione di un mondo un po' più bello. Ed è l'unico modo per scoprire un piccolo talento che potrebbe essere una storia da raccontare in un futuro, si spera, non troppo lontano.