Anche la Babolat si muove contro Benoit Paire e Fabio Fognini: i dettagli



by   |  LETTURE 14291

Anche la Babolat si muove contro Benoit Paire e Fabio Fognini: i dettagli

Che la pandemia di Covid-19 abbia messo tutti a dura prova è un dato di fatto, ma questo non dovrebbe giustificare gli sfoghi di un tennista professionista come il francese Benoit Paire, che dall’inizio della nuova stagione non ha fatto praticamente altro che lamentare il sistema delle ‘bolle’ impiegato nei tornei dall’ATP, ammettendo senza troppi peli sulla lingua di non vedere l’ora di perdere al primo turno di ciascun evento del Tour per poter ottenere il prize money e viaggiare subito in un altro luogo.

L’ultimo ad inserirsi in questa polemica è stato purtroppo il nostro Fabio Fognini, non certo nuovo a simili atteggiamenti. L’ex top 10 italiano, impegnato a Barcellona contro il giocatore di casa Bernabe Zapata Miralles, è stato squalificato sul punteggio di 6-0 4-4 in favore del tennista spagnolo per aver pronunciato delle oscenità contro il giudice di sedia.

Fabio ha prontamente annunciato il ricorso, sicuro che la squalifica sia stata del tutto ingiusta.

Il comunicato della Babolat

La famosa azienda francese Babolat, fornitrice a Paire e a Fognini delle loro racchette, ha preso la decisione di pronunciarsi pubblicamente su Twitter riguardo il comportamento tenuto dai due giocatori: “Alla Babolat, il tennis ci scorre nel sangue.

Crediamo nella forza del nostro sport e difendiamo i suoi valori in termini di rispetto, fair play, spirito di squadra, amicizia e divertimento nel gioco. Certe volte un membro della famiglia può andare incontro ad un periodo complesso e dimenticare l’importanza di questi valori e l’esempio che dobbiamo trasmettere a tutti gli appassionati di questo sport.

Preoccupati dei recenti sfoghi di Benoit Paire e Fabio Fognini, li abbiamo informati che non approviamo il loro comportamento. Oggi abbiamo riaffermato i nostri valori e l’importanza di rispettarli. Penseremo più nel dettaglio assieme a Benoit e Fabio riguardo le azioni legali da intraprendere e vedremo insieme come accompagnarli”.

I due tennisti hanno in programma di scendere in campo anche al Roland Garros di Parigi, dove Fabio ha giocato un quarto di finale nel 2011 (forfait prima del match contro Novak Djokovic). Photo Credit: Il Tennis italiano