Sofia Kenin, brutte notizie: “Mi sono operata, ho bisogno di una pausa”



by   |  LETTURE 2527

Sofia Kenin, brutte notizie: “Mi sono operata, ho bisogno di una pausa”

La giovane Sofia Kenin è stata protagonista di un 2020 davvero straordinario, in cui ha raggiunto a sorpresa il successo a Melbourne e la finale al Roland Garros, battuta dalla rivelazione polacca Iga Swiatek. Gli incredibili risultati dell’anno scorso le hanno consentito di spingersi fino alla quarta posizione del ranking WTA, che occupa ancora oggi.

Tuttavia, nelle ultime settimane la giocatrice nata a Mosca non ha certo mostrato il suo miglior tennis: agli Australian Open ha perso al secondo turno per mano di Kaia Kanepi e al Phillip Island Trophy di Melbourne è uscita subito contro Olivia Gadecki.

Ad inizio anno, poi, era già stata fermata nei quarti di finale di Abu Dhabi e del Yarra Valley Classic di Melbourne.

Kenin: “Mi sono dovuta operare”

Come pubblicato su Instagram, la numero 4 del mondo ha fatto sapere di aver sofferto negli ultimi giorni un problema fisico: “Lo scorso lunedì, il 15 gennaio, mi sono recata nell’ufficio del medico del torneo con un forte dolore agli addominali.

Sono stata visitata e mandata all’ospedale per ulteriori accertamenti. Dopo una TAC mi è stata diagnosticata una appendicite acuta. Mi sono dovuta operare e la mia appendice è stata rimossa. L’intervento è andato bene, non c’è stata alcuna complicazione.

Adesso sto cercando di riprendermi e di gestire il dolore. Purtroppo per alcune settimane non sarò in grado di competere perché ho bisogno del tempo per tornare in forma, dunque mi sono ritirata dai prossimi tornei”.

Nata nel 1998, Sofia ha conquistato anche i trofei di Hobart, Maiorca, Guangzhou e Lione. Nell’ultima edizione degli Us Open di Flushing Meadows è stata battuta nel quarto turno dalla belga Elise Mertens, che l’ha sconfitta con il punteggio di 6-3 6-3.

A causa della prematura uscita di scena a Melbourne e alla lontananza dai campi nelle prossime settimane, Kenin potrebbe vedere la propria classifica scivolare rapidamente verso gli ultimi gradini della top 10. Photo Credit: Eurosport