Coronavirus, il Canada: “Non invieremo i nostri atleti a Tokyo 2020”



by   |  LETTURE 1050

Coronavirus, il Canada: “Non invieremo i nostri atleti a Tokyo 2020”

Ad oggi, i Giochi della XXXII Olimpiade si giocheranno ufficialmente a Tokyo, in Giappone, dal 24 luglio al 9 agosto prossimi. Tuttavia, sono ormai tantissime le richieste – avanzate da molti Paesi – di un rinvio o addirittura di una cancellazione dello storico evento quadriennale, a causa della pandemia di Covid-19 che ormai imperversa in tutto il globo terrestre.

Così, prima ancora di un eventuale annuncio ufficiale di un rinvio della competizione, ecco già il comunicato del comitato olimpico canadese, che ha “preso la difficile decisione di non inviare il team canadese alle prossime Olimpiadi e Paralimpiadi previste nell’estate del 2020”, come scritto nel messaggio su Twitter.

Insomma, sembra proprio che per vedere gli atleti canadesi a Tokyo sia necessario un rinvio dell’evento, che in effetti appare davvero come la soluzione più appropriata. Per Denis Shapovalov, attuale numero uno canadese del ranking ATP, sarebbe la prima partecipazione ai Giochi Olimpici, così come per Felix Auger-Aliassime.

Vasek Pospisil vi ha invece preso parte due volte, ma non ha mai vinto una partita. Per quanto riguarda Milos Raonic, il ventinovenne ha raggiunto al massimo il secondo turno a Londra 2012, quando perse in lunghissimo terzo set da Jo-Wilfried Tsonga.