Litiga con l'arbitro e minaccia di ritirarsi: l'avversario lo convince a continuare


by   |  LETTURE 2947
Litiga con l'arbitro e minaccia di ritirarsi: l'avversario lo convince a continuare

Oltre a diversi match interessanti, l’ATP Cup sta regalando dei momenti a dir poco grotteschi. Se il martedì è stato monopolizzato dal gesto di Stefanos Tsitsipas, che ha inavvertitamente colpito il padre Apostolos dopo aver spaccato la racchetta nei pressi del proprio angolo, la copertina del mercoledì spetta senza dubbio a Pablo Cuevas, protagonista di una vera e propria esplosione di nervi nel match contro Nikoloz Basilashvili.

A suscitare l’ira funesta dell’uruguagio è stato un warning per scarso impegno comminatogli nel primo set, sul punteggio di 5-4 40-0 in favore del georgiano, dopo che a più riprese l’arbitro gli aveva fatto intendere di non apprezzare il suo atteggiamento troppo disimpegnato.

Il warning ha fatto infuriare Cuevas, che ha richiesto l’intervento del supervisor e poi, non contento delle sue mezze risposte, si è messo la borsa in spalla e ha cominciato a dirigersi verso l’uscita.

Solo il provvidenziale intervento di Basilashvili, che ha cercato di calmare il collega facendo leva sul senso di rispetto per il pubblico pagante, ha potuto evitare quello che si stava prefigurando come un clamoroso abbandono di match: Cuevas è tornato sui suoi passi, ha addirittura stravinto il secondo set (chiuso sul 6-1), prima di arrendersi definitivamente al terzo con un nuovo 6-4.


Photo Credit: Getty Images