Il marito di Serena Williams: “Papà, prendete il congedo di paternità!”


by   |  LETTURE 2345
Il marito di Serena Williams: “Papà, prendete il congedo di paternità!”

L’arrivo di un figlio e il diventare genitori sono sicuramente una delle più belle esperienze che si possano fare nella nostra vita. Tuttavia, in certi casi periodi come la gravidanza e il post-parto possono rivelarsi degli autentici incubi per molte donne.

Serena Williams, ad esempio, ha conosciuto una gravidanza molto complicata che ha comportato anche un grave rischio per la propria salute e la propria incolumità. Suo marito Alexis Ohanian, co-fondatore del sito Internet Reddit, ha raccontato qualche giorno fa del periodo difficile vissuto con la moglie e l’importanza che può rivestire per gli uomini un congedo di paternità, lui che è riuscito a prendersi 16 settimane di permesso: “Prima della nascita di Olympia non avevo mai pensato al congedo di paternità e, ad essere sinceri, la politica aziendale di Reddit non era stata una mia idea.

Poi è arrivata Olympia, dopo che delle complicazioni quasi fatali hanno obbligato mia moglie, Serena, a sottoporsi ad un parto cesareo di emergenza. Serena ha passato diversi giorni in convalescenza combattendo per la propria vita contro le embolie polmonari.

Quando è arrivata a casa con la nostra bambina, aveva un buco nell’addome che aveva bisogno di una fasciatura da cambiare ogni giorno. Era sotto cure. Non riusciva a camminare”. Ohanian ha citato alcune statistiche volte a sottolineare come la maggior parte delle madri e dei padri negli Stati Uniti non riceva alcun aiuto in momenti delicati come quello della gravidanza: “Quasi un’impiegata donna su quattro incinta negli Stati Uniti è di nuovo a lavoro entro due settimane.

Solo il 9% dei posti di lavoro negli Stati Uniti offre un congedo di paternità a tutti gli impiegati maschi e il 76% di loro torna a lavoro dopo una settimana dalla nascita o dall’adozione di un figlio”.

Secondo il marito della Williams, ciò è dovuto al timore di perdere il proprio posto di lavoro: “Quasi un terzo dei padri ritiene che prendere il congedo abbia un impatto negativo sulla propria carriera”.

Per lui, invece, è stato un grande aiuto per affrontare quei mesi così complicati: “Prendere il congedo mi ha anche fatto iniziare col piede giusto per prendermi le mie responsabilità da genitore”.

Ohanian ha quindi concluso: “Abbiamo bisogno di un disegno di legge federale che imponga un congedo familiare per tutti – genitori naturali, adottivi e quant’altro”.