Arrestato l’uomo che si spacciava per il fratello di Eugenie Bouchard


by   |  LETTURE 3069
Arrestato l’uomo che si spacciava per il fratello di Eugenie Bouchard

Il ventiquattrenne Solomon Schlomo Azari deve amare particolarmente la bella vita, ed è probabilmente per questo che ha frequentato per ben due mesi, dal maggio al luglio di quest’anno, il prestigioso 1 South Beach Hotel di Miami, in Florida.

Fin qui niente di strano: Azari è solo uno dei tanti ragazzi che si godono la spensieratezza e la bella vita che offre un luogo come la Florida. Tuttavia, al giovane tutto questo non deve essere bastato: i costi dei due mesi passati in un prestigioso hotel devono essere stati molto alti, meglio avere tutto gratis.

Azari, così, durante il suo lungo soggiorno al South Beach ha dunque addebitato fino a 42 mila dollari in drink e consumazioni varie sul conto della venticinquenne Eugenie Bouchard, attuale numero 119 del ranking WTA, che in quell’hotel risiede molto spesso quando si trova in Florida e della quale si era spacciato come il fratello.

Tuttavia, adesso che la polizia di Miami Beach ha finalmente scoperto la truffa, il giovane si ritrova costretto a rispondere alle pesanti accuse di possesso di droga (al momento dell’arresto, avvenuto nell’hotel stesso, aveva infatti anche cocaina nelle tasche), di organizzazione di un complotto per frode, furto d’identità e altre azioni illecite.