Le prime volte di Fabio Fognini e l'aneddoto su un tatuaggio...


by   |  LETTURE 3662
Le prime volte di Fabio Fognini e l'aneddoto su un tatuaggio...

Quella di oggi pomeriggio sarà la prima volta di Fabio Fognini in una finale di un torneo Masters 1000. Era dal 1976 che un italiano non arrivava all'appuntamento finale in un torneo di questo livello, quando Adriano Panatta fece impazzire di gioia il Foro Italico di Roma prima di conquistare il Roland Garros.

Il sito Atp ha voluto celebrare la prima volta di Fabio riproponendo una breve e simpatica intervista dello scorso anno riguardante le prime volte del ligure. La prima delusione - Nel 2006 a Buenos Aires: avevo passato le qualificazioni e nel main draw fui sconfitto 6-4 al terzo da Moya, che poi vinse il torneo.

La prima cosa che hai comprato grazie ai prize money - Vivo in Italia, quindi ho comprato innanzitutto una casa perchè credo sia la cosa più importante, poi una macchina e nient'altro. E' un appartamento carino, di 125 130 metri quadri.

Primo autografo - Quando ero piccolo, visto che vivevo vicino a Montecarlo, andavamo con la scuola a vedere il torneo. Ho una foto con Goran Ivanisevic. Primo animale - Quando ero piccolo, dai 4 ai 15 anni ne ho avuto uno e quando è morto ero veramente triste.

Ho anche un tatuaggio che lo ricorda sulla coscia, si chiamava Ralph, "Never without you".. La prima volta che hai volato in prima clasee - Mi pare quando sono entrato in top 100. Era il mio obiettivo. Non l'avevo mai fatto prima perchè avevo bisogno di combinare qualcosa per poterlo fare.

Ero numero 95 o 94 e così volai per l'Australia per la prima volta in prima classe. Un sacco di ore in aereo, per cui è stato carino.