Le reazioni di Isner e Serena Williams alla visita di Trump a Wimbledon


by   |  LETTURE 3379
Le reazioni di Isner e Serena Williams alla visita di Trump a Wimbledon

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump visiterà la Gran Bretagna questo fine settimana e verrà a Wimbledon se John Isner raggiungerà la semifinale. Il giocatore americano infatti dovrà battere mercoledì ai quarti di finale il canadese Milos Raonic.

Durante la conferenza stampa, dopo il suo match di ottavi di finale vinto contro Stefanos Tsitsipas, gli è stato chiesto della visita del presidente ma lui ha ammesso di non sapere niente: “Ah, davvero? Che bello” Alla domanda se fosse onorato di avere Trump ad assistere alla sua partita, Isner ha risposto: “Certamente. “Mi piacerebbe che Trump vedesse la mia partita.

Sarebbe fantastico. Forse gli scriverò su Twitter se vincerò mercoledì. So a che a molte persone non piacerà questa cosa, ma non mi interessa.” Serena Williams invece ha avuto una reazione molto diversa rispetto al big server americano.

Non so quali commenti abbia fatto sulle donne nello sport. Ma ha il diritto di fare qualsiasi cosa voglia fare. Ha tutto il diritto di venire a vedere la finale di Wimbledon: io spero di giocarla ma ho ancora molte partite da vincere.

Non riesco a pensare così lontano. Sto pensando una partita alla volta,” ha detto la 36 enne vincitrice di 23 slam. Il numero 9 del mondo Isner sarebbe la testa di serie più alta rimasta nel tabellone femminile, dove i primi 10 sono stati tutti quanti eliminati.

E’ pazzesco,” ha ammesso John. “Questo è il bello del tennis femminile, con Serena che sta ritornando piano piano dalla maternità è molto più equilibrato. Ovviamente è scioccante, ma questo è successo anche in altri tornei negli ultimo anni.

Penso che Serena sia la favorita.”