Alison Van Uytvanck abbraccia la sua fidanzata: "Non dobbiamo vergognarci"



by   |  LETTURE 8233

Alison Van Uytvanck abbraccia la sua fidanzata: "Non dobbiamo vergognarci"

Alison Van Uytvanck ha fatto notizia a Wimbledon per diversi motivi. Non solo perché ha sconfitto la campionessa in carica e n. 3 del mondo Garbine Muguruza 5-7 6-2 6-1, ma anche perché la giocatrice belga ha rivelato pubblicamente la relazione con la compagna e giocatrice professionista Greet Minnen.

Giovedì, dopo la vittoria di Alison contro la spagnola, ha abbracciato la compagna. "Abbiamo deciso di renderlo pubblico e di non tenerlo soltanto per noi, perché sono felice e non mi interessa se lo sono con un uomo oppure con una donna", ha detto Van Uytvanck sulla decisione di rivelare la relazione.

"Non dovremmo vergognarci, voglio essere libera. Non ho una malattia. " Per la belga, la chiave per sconfiggere Muguruza era optare per un tennis aggressivo. “Altrimenti non avrei avuto alcuna possibilità”, ha ammesso.

"Ovviamente lei è così aggressiva che se l’avessi fatta giocare avrei perso sicuramente. Quindi questo era il mio piano da mettere in atto nel secondo set e nel terzo, e per fortuna ha funzionato.

Ho giocato davvero un'ottima partita.

Sono felice di essere al terzo turno per la prima volta. " Commentando invece il processo mentale che ha attraversato durante la partita, Van Uytvanck ha aggiunto: "Ero un po’ nervosa, ma abbastanza fiduciosa. Quando ho servito per il match la tensione è aumentata ma