TENNIS STORIES

Serena Williams sfreccia a 138km orari e riceve multa simbolica

-  Letture: 1872

Si può dire che le sorelle Williams non siano proprio le persone più attente possibili alla guida. Venus è indagata per essere stata la causa della morte del 78enne Jerome Barson, deceduto a seguito di un incidente a Palm Beach che ha visto coinvolta, senza alcuna conseguenza, anche Venus, che nel 2013 fu fermata per un’infrazione e fu scoperta alla guida senza patente dalla polizia della Contea di Palm Springs, mentre nel 2011 era stata "beccata" sprovvista di assicurazione.

Ora ad aver avuto problemi (molto meno seri rispetto a quello più recente di sua sorella) è Serena Williams, che ha ricevuto una multa da 281 dollari, equivalenti a 237 euro) per non aver rispettato un limite di velocità in un'autostrada nei pressi di Palm Beach.

Serena guidava a 138km/h, quando il limite era di 104km/h. Una sanzione dal valore praticamente simbolico per Serena, che tra giugno 2016 e 2017 secondo le classifiche Forbes ha guadagnato 27 milioni di dollari.

Serena che intanto è stata inserita tra i 18 nomi degli atleti più dediti alla beneficenza, al quarto posto. Serena ha una piccola fondazione e ha aiutato ad aprire scuole in Africa. Proprio sabato scorso ha giocato un evento benefico per la costruzione del centro sportivo di Comtpon intitolato alla sorella Yetunde Price, morta in una sparatoria nel 2003.

"La violenza ha condizionato personalmente le nostre vite - ha ammesso la 23 volte campionessa Slam in singolare - Abbiamo perso nostra sorella, la più grande, per la violenza. Ma la gente non pensa quanto la violenza condizioni non solo la tua famiglia ma anche i tuoi amici e i tuoi cari".

Un altro importante riconoscimento per Serena arriva dallo sponsor Nike: uno dei nuovi stabilimenti dell'azienda americana sarà a lei intitolato. .

RANK #22
Serena
WILLIAMS