Ministro Cultura e Sport Israele: 'Emozionato dal gesto di Dudi Sela'



by LUIGI GATTO

Ministro Cultura e Sport Israele: 'Emozionato dal gesto di Dudi Sela'

Il ministro dello Sport e della Cultura israeliano Miri Regev ha descritto il ritiro di Dudi Sela dal match di quarti di finale allo Shenzhen Open come una decisione "etica professionale". Venerdì il numero 77 del mondo affrontava Alexandr Dolgopolov per un posto nella sua seconda semifinale ATP della stagione.

Nel secondo game del set decisivo ha richiesto il medical time out per infortunio, ma il motivo reale per cui ha alzato bandiera bianca sembrerebbe essere proprio il Yom Kippur, uno dei giorni più importanti dell'anno per la religione ebraica.

Il 32enne israeliano si è ritirato prima del tramonto del sole, una scelta che Regev ha apprezzato molto. Tramite il proprio account Facebook, Regev ha descritto Sela come un modello di comportamento per gli israeliani.

"Sono rimasto molto emozionato dal fatto che hai fermato il gioco durante la partita per l'inizio dello Yom Kippur. Sei un professionista che ha raggiunto grandi risultati in Israele e all'estero e al termine di questa settimana hai dimostrato che sei anche una persona etica.

Sto dalla tua parte. Sono orgoglioso e non vedo l'ora di incontrarti in Israele", ha scritto Regev. Questo il commento di Ofer Sela, fratello di Dudi. "Non è un uomo religioso, ma per la prima volta si è ritirato per motivi esterni, rinunciando a decine di migliaia di dollari (33,925 totali ndr) e punti (90, ndr). Lo ha fatto per rispetto dello Yom Kippur".

Dudi Sela