Timea Bacsinszky e quella mail del Roland Garros: (ri)cominciò tutto 3 anni fa



by   |  LETTURE 1203

Timea Bacsinszky e quella mail del Roland Garros: (ri)cominciò tutto 3 anni fa

Sono passati 3 anni esatti da quella mail da parte del Roland Garros che le cambiò la vita, che le aprì le porte per una seconda splendida carriera. Correva infatti l'anno 2013 quando Timea Bacsinszky, ad un passo dal ritiro per colpa del padre-padrone, ricevette la proposta dallo Slam parigino di giocare nel torneo di qualificazioni.

Richiesta che Timea accettò. Perse subito ma quello fu il primo passo che la convinse a tornare seriamente a giocare a tennis, a scalare la classifica, che l'ha vista 2 anni dopo in top 10. "Stavo facendo uno stage per la scuola alberghiera - ricorda Timea intervistata da SuperTennis TV - Quella mattina [in cui ricevetti la email] dovevo aprire il bar alle 10, la sera prima avevo dormito a casa di mia mamma dove c'erano tutte le racchette, gli outfit per il tennis che non avevo lasciato a casa mia perchè non volevo vederli più.

Allora mentre faccio colazione dico a mia mamma 'magari giocherò il Roland Garros' Lei mi fa: 'Farai una figura di me*** nel giocare lì perchè non sei allenata, giocherai malissimo' 'Non me ne frega niente' - risposi.

E il lavoro? Chiederò qualche giorno libero al direttore, forse sarà il mio ultimo Roland Garros. Quand'ero in viaggio sapevo già che avrei rigiocato a tennis, chiamai il mio allenatore Dimitriz Zavialoff che ha allenato Stan Wawrinka per 15 anni, e poi ho cominciato."