Challenger e Futures - Stefano Travaglia sprecone a Bratislava


by   |  LETTURE 905
Challenger e Futures - Stefano Travaglia sprecone a Bratislava

1) Nel Challenger di Bratislava (Slovacchia) il nostro Stefano Travaglia è stato eliminato ai quarti di finale dall’austriaco Dennis Novak con lo score di 6-4 2-6 7-6(5) dopo oltre due ore di battaglia. Davvero una beffa enorme per il 27enne di Ascoli Piceno, che nel set decisivo era avanti 5-2 prima di farsi annullare un match point nel nono game commettendo un doppio fallo. Resta comunque una buona settimana quella del terzo favorito del seeding, che si era sbarazzato negli ottavi del connazionale Roberto Marcora (6-4 7-5). Il titolo è andato proprio a Novak, giustiziere in finale del bosniaco Damir Dzumhur.

2) A Sharm-el-Sheikh (Egitto) il migliore degli azzurri è stato Alessandro Bega, costretto al ritiro in semifinale dopo aver offerto un rendimento brillante nei giorni precedenti. La testa di serie numero 2 è stata obbligata ad alzare bandiera bianca sul 6-2 2-0 in favore dello spagnolo Vivero Gonzalez, battuto poi nell’ultimo atto dalla rivelazione egiziana Maamoun. Secondo turno fatale a Giovanni Fonio ed Erik Crepaldi, estromessi rispettivamente dal già citato Maamoun (6-4 6-2) e dall’olandese Pontjodikromo (4-6 6-3 6-4).

3) A Monastir (Tunisia) Gianluigi Quinzi non è andato oltre il secondo round, complice un problema fisico che l’ha indotto al ritiro ancor prima di scendere in campo contro il francese Tessa. Non bene Federico Iannaccone e Luca Giacomini, mentre ci si aspettava molto di più da Marco Bortolotti. Il numero 4 del tabellone si è fatto rimontare dal non irresistibile canadese Baadi arrendendosi 3-6 6-3 6-1 in un’ora e 45 minuti.

4) A Heraklion (Grecia) non si è disputata la finale tutta italiana tra Lisa Pigato e Melania Delai, con quest’ultima impossibilitata a giocare per via di un malessere influenzale. Il trofeo è andato quindi alla sua connazionale, autrice di una fantastica rimonta in semifinale ai danni della più quotata ceca Miklova (6-7 6-4 7-5). La giovane bergamasca aveva eliminato anche la prima testa di serie Vismane rifilandole un sonoro 6-3 6-1 nel secondo round. Enola Chiesa è stata invece sconfitta dalla spagnola Bouzo Zanotti racimolando appena sei game.

5) A Solarino (Italia) grande rammarico per Tatiana Pieri, che ha soltanto accarezzato la vittoria davanti al pubblico amico. Nonostante il sostegno incessante dei suoi tifosi, la svizzera Klincov si è imposta 3-6 6-4 6-3 nell’atto conclusivo impedendo alla rivale di mettere la ciliegina su una settimana impeccabile. La giocatrice elvetica non aveva lasciato scampo nemmeno all’altra azzurra Maria Masini, travolta 6-1 6-0 in meno di un’ora.