CIRCUITO CHALLENGER - Seppi e Vanni riscattano l'Italia


by   |  LETTURE 804
CIRCUITO CHALLENGER - Seppi e Vanni riscattano l'Italia

Siamo ormai giunti quasi allo snodo cruciale degli appuntamenti a livello Challenger sparsi questa settimana in tutto il globo, dove gli esponenti nostrani sono riusciti parzialmente a risalire la china dopo il pessimo bilancio maturato nella giornata di ieri contraddistinta da ben tre eliminazioni su quattro giocatori impegnati.

Ottimo debutto quello confezionato da Andreas Seppi accreditato della terza testa di serie sul cemento indoor slovacco di Bratislava, con il veterano azzurro impostosi agevolmente ai danni del giovane austriaco Ofner grazie allo score conclusivo di 6-3 6-2 in appena trequarti d’ora di assolo.

Quasi impeccabile la performance odierna messa in mostra dall’altoatesino, alla disperata ricerca dei punti necessari al fine di presentasi nella miglior condizione possibile all’appuntamento con il 2018. Andreas non ha infatti mai smarrito la battuta nell’arco dell’intera sfida, permettendosi anche il lusso di regalare soluzioni pregevoli al folto pubblico presente sugli spalti.

Il prossimo round ci offrirà sicuramente indizi più significativi relativamente al suo stato di forma, visto che Seppi se la vedrà con il temibile bielorusso Ignatik per un posto nei quarti di finale, tennista esperto su questi palcoscenici e apparso abbastanza inspirato nel corso delle ultime settimane.

Sorride anche Luca Vanni protagonista di un rendimento convincente sul duro francese di Mouilleron-le-Captif, se si considera che il 32enne aretino ha rifilato un perentorio 6-2 6-4 alla wild card locale Blancaneaux costretta alla resa dopo appena 80 minuti complessivi dall’inizio della gara.

Conduzione perfetta da parte del numero 149 del ranking in ogni fase del gioco, tanto da non aver subito alcun break a dispetto dei numerosi tentativi del rivale di rendersi pericoloso in risposta. Qualche piccolo errore in più di Vanni è giunto invece nel secondo parziale, deciso alla fine dall’unico allungo infilato da Luca al termine di un combattuto terzo game. Agli ottavi lo attende il derby a tinte tricolori di fronte al connazionale Stefano Travaglia, autore ieri di una rimonta incredibile contro la promessa transalpina Humbert.

Da segnalare infine l’eliminazione a sopresa di Jasmine Paolini nel WTA di Hua Hin (Tailandia, cemento), complice una prova a dir poco opaca della giocatrice toscana piegata non a caso dalla non irresistibile russa Kudermetova per 6-1 6-4 in un’ora e sette minuti di gioco.

Tantissimi rimpianti dunque addossabili sulle spalle dell’atleta italiana, incapace di sfruttare ben 120 posizioni di vantaggio in classifica mondiale e sotterrata da una miriade di errori gratuiti con i colpi di rimbalzo che non le hanno permesso di prevalere su una giocatrice proveniente addirittura dalle qualificazioni.