Wta Draw - A Stoccarda 7 delle prime 10. Istanbul, c'è Sara Errani



by   |  LETTURE 2158

Wta Draw - A Stoccarda 7 delle prime 10. Istanbul, c'è Sara Errani

Dopo il week-end di Billie Jean King Cup, il circuito femminile fa sosta a Stoccarda e a Istanbul. Lo storico ‘500’ tedesco potrà contare sulla presenza di sette delle prime dieci giocatrici del mondo. Mica male.

A guidare il gruppone sarà ovviamente la numero uno del mondo Ashleigh Barty – reduce dal successo a Miami – in rotta di collisione con una qualificata o con Laura Siegemund (capace di vincere il torneo nel 2017) e presumibilmente con Karolina Pliskova ai quarti.

Nella parte alta del tabellone anche Elina Svitolina, Angelique Kerber, Maria Sakkari e soprattutto Petra Kvitova, la campionessa in carca. Decisamente meno affollata la parte bassa del tabellone con Simona Halep a rivestire il ruolo della numero due.

Per la rumena, che dalla sconfitta contro Serena Williams agli Australian Open ha disputato solamente un match nel circuito maggiore, gli ostacoli sulla strada potrebbero rispondere a Marketa Vondrousova (agli ottavi) e a Belinda Bencic, ai piedi delle semifinali.

Nel terzo spicchio di tabellone ci sono invece Aryna Sabalenka e Sofia Kenin, in crisi di risultati dalla finale raggiunta un po’ a sorpresa sul rosso di Bois de Boulogne circa sei mesi fa. Il blocchetto Italia tirerà invece il fiato dopo la due-giorni, vincente, a Cluj con Elisabetta Cocciaretto, Martina Trevisan e Jasmine Paolini.

Dopo aver superato il taglio del primo turno, si ferma a un passo dalla qualificazione Angelica Moratelli, battuta dalla norvegese Eikeri con un secco 6-3 6-4.

Istanbul: per l'Italia c'è solo Errani

In Turchia toccherà invece a Elise Mertens ricoprire il ruolo della favorita. In fondo al tabellone ci finisce invece Petra Martic, che ha da poco annunciato una partnership con la nostra Francesca Schiavone.

Presenti nel torneo meno prestigioso della settimana, sempre sul rosso, Veronika Kudermetova, Daria Kasatkina, Krejcikova, Anastasia Pavlyuchenkova, Shuai Zheng e Quang Wang. La bandierina azzurra comparirà solamente con Sara Errani, reduce da un periodo piuttosto positivo, in rotta di collisione con Ana Konjuh.

Ex enfant prodige del tennis mondiale, di nuovo nel circus dopo ventiquattro mesi da incubo.