Australian Open - Draw: Thiem con Djokovic, Medvedev con Nadal. Sinner pesca male



by   |  LETTURE 4136

Australian Open - Draw: Thiem con Djokovic, Medvedev con Nadal. Sinner pesca male

I tabelloni Slam si prestano difficilmente alle analisi, vero, ma in sede di sorteggio qualcosa si dovrà pur dire. Dominic Thiem, campione a Flushing Meadows, si piazza nella parte di tabellone occupata Novak Djokovic, otto volte campione in Australia.

Daniil Medvedev si accomoda invece insieme a Rafa Nadal nella porzione più bassa del draw. Ancora alle prese con qualche piccola problematica alla schiena, il venti volte campione Slam non dovrebbe comunque rinunciare al primo, vero, appuntamento stagionale.

Dopo Jeremy Chardy all'esordio, il numero uno del mondo potrebbe affrontare uno tra Frances Tiafoe e il nostro Stefano Travaglia con vista su Reilly Opelka e Taylor Fritz prima e Stan Wawrinka e Milos Raonic dopo. Ai quarti per il serbo potrebbe invece esserci Sascha Zverev, da poco battuto in ATP Cup.

Non senza difficoltà. Occhio alla mina-vagante Nick Kyrgios, potenzialmente in rotta di collisione con Thiem al terzo turno. Per Nadal sarà invece una sorta di mini-sfida con la Serbia già nella settimana inaugurale.

L’esordio con Laslo Djere potrebbe infatti fare da sfondo alla sfida con Viktor Troicki. Evans, uno tra Fabio Fognini e Alex de Minaur agli ottavi, uno fra Stefanos Tsitsipas e Matteo Berrettini ai quarti. Poteva andare peggio, in soldoni.

Situazione Italia: Sinner pesca malissimo

Procediamo con ordine. Il numero uno azzurro, chiamato ad abbattere la resistenza di Kevin Anderson al primo turno, nella prima settimana potrebbe avere un qualificato al secondo turno e Karen Khachanov ai piedi degli ottavi con Tsitsipas.

Fognini casca invece nello stesso spicchietto di tabellone di Pierre Hugues Herbert. Possibile un secondo turno con Salvatore Caruso – opposto prima a Henri Laaksnonen – nella stessa porzione di draw (ma ovviamente più in basso) ci si piazza anche Andreas Seppi.Chiamato ad abbattere invece la resistenza di Pablo Cuevas al sessantaduesimo tabellone Slam consecutivo in carriera.

Pesca male, anzi malissimo, Jannik Sinner: affascinante ma decisamente indigesto il primo turno con Denis Shapovalov. Non sarebbe una passeggiata nemmeno con Felix Auger Aliassime immediatamente dopo, tanto per intenderci.

Da segnalare poi anche le sfide tra Gianluca Mager e Aslan Karatsev, quelle fra Stefano Travaglia e Frances Tiafoe, Lorenzo Sonego e Sam Querrey, Marco Cecchinato e McKenzie McDonald.

Photo Credit: Getty Images