Us Open Draw - Serena, ora o mai più. Minaccia Osaka per Camila Giorgi



by   |  LETTURE 5275

Us Open Draw - Serena, ora o mai più. Minaccia Osaka per Camila Giorgi

Che questi US Open rappresentassero un’occasione unica per Serena Williams in tanti lo pensavano: e dopo aver dato un’occhiata al tabellone femminile, sorteggiato quest’oggi alle 18 italiane, l’impressione non può che essere confermata.

Impegnata nella parte bassa di tabellone, quella presieduta dalla numero 2 e campionessa di Melbourne Sofia Kenin, la 23 volte campionessa Slam è attesa da una prima settimana sulla carta decisamente agevole, con Ahn al primo turno, una tra Gasparyan e Puig al secondo e verosimilmente la desaparecida Stephens al terzo (ma le condizioni dell’ex campionessa di New York non lasciano ben sperare riguardo alle sue chance di giocarsi il terzo turno).

Agli ottavi, la Williams potrebbe ritrovare quella Maria Sakkari che questa settimana l’ha estromessa a sorpresa nel torneo di Cincinnati, prima dell’ipotetico quarto con Muguruza (ma occhio all’ex finalista Keys e alla Vekic).

In semifinale, come detto, Serena dovrebbe incrociare la Kenin, che però non è apparsa in gran forma questa settimana e che dovrà fronteggiare un tabellone un po’ più complicato, con le insidie Jabeur (o Kanepi) al terzo turno e Mertens agli ottavi.

La parte alta: Osaka vicina a Giorgi, Pliskova in orbita Garcia e Kerber

Molto aperta anche la parte alta, con la numero 1 del seeding Karolina Pliskova che, dopo l’esordio in teoria comodo contro Kalinina, potrebbe trovarsi contro l’ostica Caroline Garcia, salvo miracoli della nostra Jasmine Paolini nel match d’esordio, prima di un quarto turno ipotetico tutto da gustare con Kerber.

La candidata più accreditata per l’accesso alla finale sembra essere Naomi Osaka, orbitante purtroppo molto (troppo) vicino a Camila Giorgi. Dopo l’esordio-derby contro Doi, la giapponese incrocerebbe infatti Camila al secondo turno, sempre che la maceratese riesca a superare all’esordio l’ostacolo Van Uytvanck.

Peraltro Giorgi e Paolini, impegnata come detto contro Garcia, saranno le uniche due azzurre al via. Molto interessante, sulla carta, l’ipotetico quarto Osaka - Kvitova (riproposizione dell’ultimo atto degli Australian Open 2019), ma la ceca dovrà uscire da una zona ostica di tabellone che potrebbe metterle contro, agli ottavi, la mina vagante Dayana Yastremska.



Photo Credit: Getty Images