ROLAND GARROS

ROLAND GARROS - Fuori Nalbandian e Hewitt! Bene Simon e Baker

-  Letture: 2681

Salta la sfida di lusso al secondo turno tra Roger Federer e David Nalbandian. L’ex numero tre del mondo infatti, ha dimostrato una volta di più di essere un giocatore assolutamente imprevedibile.

Reduce dalla grandissima prova contro Murray agli internazionali, in molti si aspettavano un buon Roland Garros dall’argentino. Invece puntualmente, Rey David ha offerto una delle sue solite prestazioni sconcertanti e si è arreso al rumeno Adrian Ungur, numero 92 del mondo, che giocava per la prima volta in un tabellone principale di uno slam.

Ungur, allenato dall’italiano Fabrizio Fanucci (coach anche di Volandri), si è imposto in quattro set tirati con il punteggio di 6-3 5-7 6-4 7-5. Hewitt ko. Dopo Andy Roddick, anche un altro ex numero uno saluta Parigi al primo turno.

L’australiano Lleyton Hewitt, in tabellone grazie ad una wild card, è stato infatti battuto in quattro set dallo sloveno Blaz Kavcic, vincitore in quattro parziali, per 7-6(2) 6-3 6-7(4) 6-3. Problemi anche con la lingua per l'aussie, che si è lamentato in conferenza stampa: "Dicono il punteggio solo il francese e non ci capisco nulla, ogni volta devo guardare il tabellone".Restano dunque tre gli ex numero uno in gara (oltre a Federer e Nadal, anche Juan Carlos Ferrero).

Vince invece l'altro australiano in tabellone, Bernard Tomic. Il più giovane tra i top 50 ha dovuto sudare solo un set per avere la meglio di Andreas Haider Maurer (7-6 6-3 6-3) Troicki per Fabio. Sarà Viktor Troicki l'avversario di secondo turno di Fognini.

Il serbo ha battuto Tomaz Bellucci in una partita bruttissima, che si è conclusa in 5 set (4-6 6-3 5-7 6-3 6-2). E' vero che la testa di serie numero 28 ha rimontato uno svantaggio di due set ad uno, ma il contributo del brasiliano è stato decisivo, con la bellezza di 76 errori gratuiti.

Per quanto si è visto oggi, possiamo dire che Fabio ha delle ottime possibilità di approdare al terzo turno e forse parte addirittura favorito nonostante la sua classifica sia inferiore rispetto a quella del terzo giocatore serbo.

Psyco-Gulbis. Tante volte abbiamo raccontato di Ernst Gulbis che gettava al vento partite già vinte. Per una volta oggi sembrava accadere il contrario, con il lettone che riusciva a rimontare due set ed uno svantaggio di 1-5, nel terzo parziale, contro Mikhail Kukushin.

Arrivato al quinto Gulbis sembrava poter vincere agevolmente, ma dopo aver sprecato un break di vantaggio ha finito per cedere 6-4 7-6(4) 5-7 2-6 6-4. Bentornato Paul Henri. Una delle storie più belle della giornata arriva dal campo 2, dove Mathieu, che tornava a disputare una prova dello slam dallo Us Open 2010, trascinato da un pubblico caldissimo, ha centrato una fantastica rimonta contro il tedesco di origini asiatiche Bjorn Phau.

Il transalpino, che sta tentando la risalita dopo il lungo infortunio, si è letteralmente rifiutato di perdere, dopo esser stato dominato per due parziali, ed ha finito per trionfare alla distanza per 2-6 4-6 6-4 6-3 6-0 dopo 3 ore e 14 minuti.

Una vittoria che sarà un volano nella seconda carriera dello sfortunato atleta francese. Feliciano ritirato. Sono due, fino ad ora, i ritiri registrati oggi. Il canadese Frank Dancevic ha lasciato il campo sotto 0-4 nel primo set, spianando la strada alla prima vittoria slam di Martin Klizan, slovacco di belle speranze che quest’anno sta dominando il circuito challenger (3 successi ed una finale).

L’abbandono più “importante” è però quello di Feliciano Lopez, che ha gettato la spugna, dopo aver perso i primi cinque game, contro il qualificato Florent Serra.

Con questa sconfitta Feliciano è praticamente fuori dalle olimpiadi, visto che ciascuna nazione potrà portare a Londra al massimo quattro rappresentanti e Lopez, pur essendo il 17esimo giocatore del mondo, è il quinto di Spagna e la scadenza per l'entry list delle olimpiadi è appena dopo il Roland Garros.

Voilà Llodra. Come al solito grande spettacolo quando va in campo Michael Llodra. Sul Lenglen, il mancino francese gioca una gran partita contro Garcia Lopez, sciorinando il suo gran tennis d'antan e mandando in visibilio il competente pubblico parigino.

Con lo spettacolo arriva anche la vittoria (7-6 6-2 3-6 6-3). Al secondo turno Llodra avrà un proibitivo incrocio con la testa di serie numero 7 Tomas Berdych, che ha spazzato via Dudi Sela per 6-3 6-4 6-1.

Ok i giganti. John Isner inizia bene la sua corsa a Parigi, superando il qualificato brasiliano Dutra Silva 6-3 6-4 6-4. Un altro spilungone, Kevin Anderson, completa la rimonta iniziata ed interrotta ieri, superando il portoghese Machado in quello che fino ad ora è stato l'incontro più lungo del torneo.

Il sudafricano si è imposto per 7-6(2) 6-7(8) 4-6 6-1 11-9, con tanto di quattro match point annullati. Buona vittoria, a proposito di tennisti alti, anche per Milos Raonic, che supera un test non facilissimo come il terraiolo Ruben Ramirez Hidalgo.

Dopo un primo set duro il canadese ha finito per dilagare 6-4 6-2 6-2.

Rimonta Simon. Il francese viene fuori da un match tutt'altro che semplice contro il giovane Ryan Harrison.

Gilles, testa di serie numero 11, recupera un set ed un break di ritardo e si impone con il punteggio di 3-6 7-5 6-4 6-1.

Il transalpino affronterà Brian Baker
, che nella sua seconda vita da tennista trova la forza per eliminare in 3 set Xavier Malisse dal tabellone del Roland Garros.

6-3 7-6 (7-1) 7-6 (7-5) è il punteggio che sorride all'americano.

ROLAND GARROS - Primo turno [1] N Djokovic (SRB) d P Starace (ITA) 76(3) 63 61
[3] R Federer (SUI) d T Kamke (GER) 62 75 63
[7] T Berdych (CZE) d D Sela (ISR) 63 64 61
[10] J Isner (USA) d R Dutra Silva (BRA) 63 64 64
[11] G Simon (FRA) d R Harrison (USA) 63 57 64 61
F Serra (FRA) d [15] F Lopez (ESP) 50 ret.

(left oblique muscle)
[16] A Dolgopolov (UKR) vs S Stakhovsky (UKR) 76(4) 46 67(4) 63 interrotta per oscurità
[19] M Raonic (CAN) d R Ramirez Hidalgo (ESP) 64 62 62
[20] M Granollers (ESP) d J Sousa (POR) 62 36 63 64
[22] A Seppi (ITA)] d N Davydenko (RUS) 63 76(5) 75
D Goffin (BEL) d [23] R Stepanek (CZE) 62 46 26 64 62
[24] P Kohlschreiber (GER) d M Ebden (AUS) 64 64 76(4)
[25] B Tomic (AUS) d A Haider-Maurer (AUT) 76(5) 63 63
[28] V Troicki (SRB) d T Bellucci (BRA) 46 63 57 63 62
[31] K Anderson (RSA) vs R Machado (POR) 76(2) 67(6) 46 61 11-9 - Saved 4 MPs
L Kubot (POL) d K Beck (SVK) 75 62 75
M Llodra (FRA) d G Garcia-Lopez (ESP) 76(5) 62 36 63
A Clement (FRA) d A Bogomolov Jr.

(RUS) 62 36 46 76(2) 54 ret. (cramp)
P Mathieu (FRA) d B Phau (GER) 26 46 64 63 60
F Volandri (ITA) vs T Haas (GER) 36 60 46 24 interrotta per oscurità
A Ungur (ROU) d D Nalbandian (ARG) 63 57 64 75
B Baker (USA) d X Malisse (BEL) 63 76(1) 76(5)
B Kavcic (SLO) d L Hewitt (AUS) 76(2) 63 67(4) 63
L Mayer (ARG) d O Rochus (BEL) 63 64 26 64
M Jaziri (TUN) d P Petzschner (GER) 63 75 76(7)
S Giraldo (COL) d A Falla (COL) 57 62 64 76(4)
M Klizan (SVK) d F Dancevic (CAN) 40 ret.

(back)
J Levine (USA) d B Becker (GER) 75 62 64
M Kukushkin (KAZ) d E Gulbis (LAT) 64 76(4) 57 26 64
H Zeballos (ARG) d E Prodon (FRA) 67(8) 63 63 62 .