Roland Garros - Che fatica per Alcaraz: vince solo dopo 3 ore. Tsitsipas cede un set

Il greco lascia un set ma mostra un livello piuttosto alto. De Jong si dimostra un avversario tenace per Carlitos, che deve combattere più del previsto per avanzare al terzo turno

by Luca Ferrante
SHARE
Roland Garros - Che fatica per Alcaraz: vince solo dopo 3 ore. Tsitsipas cede un set
© Clive Brunskill/Getty Images

Con fatica ma il pass per il terzo turno è stato conquistato. Carlos Alcaraz è stato tutt'altro che brillante nella sfida che lo ha messo di fronte a Jesper De Jong, proveniente dalle qualificazioni, e ha dovuto lottare per oltre 3 ore sul Philippe-Chatrier prima di potersi aggiudicare definitivamente lo scontro.

Fin dal primo set si è avuta la sensazione che potesse essere un incontro combattuto, nel quale Carlitos avesse bisogno di esprimersi al top per avere la meglio. La versione dominante dello spagnolo, però, non si è mai praticamente vista durante il match e il qualificato De Jong è stato capace di giocarsela ad armi pari.

Sotto 2-0, il numero 3 del mondo ha saputo reagire e iniziare a controllare il parziale, grazie a tre complessivi break ottenuti ai danni dell'olandese (6-3). Nel secondo, il dato più rilevante è stato le 8 palle break ottenute ma non sfruttate dall'iberico, che per eccesso di sicurezza (in alcuni casi) non ha indirizzato il set e si è ritrovato ancora in situazione di parità sul 4-4.

Il 23enne ha avuto anche una chance per poter servire per il parziale, ma Alcaraz ha messo una toppa in battuta e nel momento cruciale ha colto finalmente un'opportunità in risposta, che è valsa il 6-4 finale.

Nel terzo set a calare fisicamente e dal punto di vista del gioco è stato con grande sorpresa il tennista di Murcia. Alcaraz, infatti, ha cominciato a smarrirsi con una serie di gravi errori gratuiti (saranno 47 in totale): De Jong ha subito dimostrato di poter approfittare della situazione e convertire alcune palle break avute a disposizione, portandosi così con coraggio avanti 5-1.

Lo spagnolo non ha trovato la forza di rispondere immediatamente e ha lasciato il set col punteggio di 6-2. Anche nel quarto le difficoltà dell'iberico sono rimaste ben presenti: i due non hanno conquistato un solo game al servizio in apertura.

La battaglia ha continuato a complicarsi per Carlitos (sotto di un break, 2-1) ma l'olandese ha iniziato a sentire la stanchezza alle gambe dopo quasi tre ore di gioco. Da quel momento, dopo aver chiesto al fisioterapista un breve trattamento ai quadricipiti, Jesper non ha più portato a casa un game e Alcaraz (migliorando specialmente col dritto) ha preso il largo e vinto il set per 6-2.

Tsitsipas lascia un set

Stefanos Tsitsipas, già finalista nel 2021, ha dimostrato di fare sul serio e di essere arrivato a questo appuntamento in un buonissimo stato di forma, anche se ha dovuto soffrire e non poco per battere Daniel Altmaier.

Il greco ha controllato alla perfezione gli scambi nei primi due set, mostrando un livello di gioco altissimo che il tedesco non ha saputo reggere. Dopo il netto 6-3, 6-2 in un'ora, la partita ha cambiato volto dal terzo set.

Il giocatore di Kempen ha iniziato a impensierire i turni di servizio del 25enne ateniese, riuscendo ad allungare più scambi in un game e a cogliere gli errori gratuiti concessi dall'avversario. Tsitsipas ha annullato le uniche due palle break del parziale, che si è deciso inevitabilmente al tie-break: il tedesco, ritrovando coraggio e aggressività, ha allungato il match (7-2).

Il duello è diventato più equilibrato ed entusiasmante nel quarto set, con Altmaier che ha cominciato a crederci dopo aver strappato la battuta a Stefanos portandosi sul 4-3. A quel punto, però, il greco è tornato a mostrare una versione molto vicina a quella di inizio gara ed è stato abilissimo a ribaltare il punteggio e archiviare la pratica (6-4).

Roland Garros Alcaraz
SHARE