Amelie Mauresmo respinge le critiche sulla mancata testa di serie a Rafael Nadal

La direttrice del Roland Garros commenta l'esito del sorteggio che ha messo di fronte di nuovo Nadal a Zverev

by Andrea Tebaldi
SHARE
Amelie Mauresmo respinge le critiche sulla mancata testa di serie a Rafael Nadal
© Ryan Pierse-Getty Images

La direttrice del Roland Garros Amelie Mauresmo ha rilasciato un'intervista a Le Figaro nella quale ha fatto il punto sul sorteggio maschile, ha parlato ovviamente di Zverev-Nadal, piatto forte del primo turno ma anche della sfida tra Andy Murray e Stan Wawrinka.

E ha spiegato perché non è stato concesso lo status di testa di serie a Rafael Nadal, fatto che avrebbe impedito una sfida contro un top player già al primo turno. "Sapevamo che sarebbe potuto succedere di avere un Nadal-Zverev o Nadal contro uno dei primissimi al mondo già al primo turno – ha spiegato Mauresmo -. Zverev ha dimostrato a Roma di essere in ottima forma, immagino che Rafa non sarà stato felice per il sorteggio ma è un guerriero come nessun altro e conosce bene questo campo e la lunga distanza dei cinque set".

Due anni dopo la semifinale in cui si era infortunato gravemente alla caviglia, il tedesco ha l'occasione di prendersi la rivincita su Nadal. "Nel 2022 c’è stata questa semifinale che si è conclusa con il gravissimo infortunio di Zverev – commenta Mauresmo -.

Ci saranno sentimenti contrastanti da entrambe le parti”.

Amelie Mauresmo spiega perché non è stato concesso a Nadal lo status di testa di serie

Da più parti sono state sollevate critiche per la mancata concessione dello status di testa di serie a Rafael Nadal, affermando che si poteva fare un'eccezione per un giocatore 14 volte vincitore del Roland Garros: "Se avessimo potuto, lo avremmo fatto.

Ma proteggerlo avrebbe risolto alcuni problemi, ma ne avrebbe portati molti altri" - respinge le critiche Mauresmo che fa anche un altro esempio. "Anche Wimbledon ha smesso di funzionare così diversi anni fa”. Il riferimento è a quando nello Slam su erba gli organizzatori si prendevano la licenza di modificare la classifica Atp nel comporre la lista delle teste di serie tenendo in considerazione l'attitudine e i risultati dei giocatori su erba.

"È lo sport, tutto è possibile – ha concluso Mauresmo. Ci sono anche altri primi turni stupendi come Wawrinka-Murray. La sfida tra questi due grandi veterani, è un altro incontro straordinario”.

Amelie Mauresmo Rafael Nadal Roland Garros
SHARE