Roland Garros - Sinner, amara sconfitta a Parigi: vince Altmaier in cinque set



by REDAZIONEMIA

Roland Garros - Sinner, amara sconfitta a Parigi: vince Altmaier in cinque set
Roland Garros - Sinner, amara sconfitta a Parigi: vince Altmaier in cinque set

Una partita nata storta fin dall'inizio, che si è conclusa con il peggior epilogo per Jannik Sinner. Daniel Altmaier si conferma un avversario ostico da affrontare sulla terra battuta: fin da subito, con una prestazione e un gioco solido e poche volte calato d'intensità, il tedesco rovina un po' i piani dell'altoatesino, che non trova quasi mai nel corso della partita quell'efficacia e precisione nei colpi che lo ha sempre contraddistinto.

L'incontro potrebbe prendere una brutta piega al sesto gioco, quando il 24enne conquista il primo break di giornata, sorprendendo l'azzurro in risposta. Di esperienza e aspettando anche l'errore dell'avversario, Jannik trova immediatamente la chance del contro-break, ristabilendo gli equilibri.

Questo modo 'attendista' non premia alla distanza, visto che Altmaier quando ne ha l'occasione prende in mano il gioco e mette pressione al nativo di San Candido, piuttosto falloso. I due mantengono la battuta e raggiungono il tie-break, davvero senza storia con il talentuoso 21enne che non regala neppure un punto all'avversario (7-0).

Nel secondo la sofferenza per Sinner aumenta ulteriormente. L'italiano non riesce mai a essere così pericoloso in risposta per avere concrete occasioni di break; Altmaier mantiene un livello costante del suo tennis e si garantisce la possibilità di giocare un nuovo tie-break.

La storia questa volta è diversa: il tedesco vola avanti 6-3, non sfrutta tre set point ma è in grado alla fine di portare a casa il parziale per 9-7. Nel terzo il giocatore numero 79 del mondo crolla abbastanza a livello fisico dopo due set ad alta intensità e Jannik ne approfitta alla grande.

Con coraggio e una fluidità migliore nel gioco, l'altoatesino domina il set per 6-1 e si riporta avanti. Altmaier è un osso duro e non molla neppure in questa situazione di difficoltà. Il tedesco parte fortissimo nel quarto parziale, ottenendo il break in apertura e portandosi sul 3-0.

Sinner sembra tornare nella brutta versione dei primi due set, invece smentisce tutti poco dopo. L'atleta di coach Simone Vagnozzi trova gli angoli giusti e riesce a impattare sul 3-3, recuperando lo svantaggio. Dopo 12 minuti di game, sorpassi e contro-sorpassi ai vantaggi, il tedesco si mantiene avanti nel set.

Un'altra possibilità si registra nel nono gioco e stavolta Sinner approfitta di alcuni errori gratuiti di Altmaier per conquistare il tanto atteso break. Sul 5-4 l'italiano fa ancora fatica e concede il contro-break all'avversario, che non accenna mai ad arrendersi, sprecando due match point.

Il tie-break del quarto regala un'altra delusione all'azzurro, che è costretto al quinto set. Quinto set che lo ha visto salvarsi nel game inaugurale, ma cedere la battuta con un rovescio terminato sotto rete sul 3-3.

Altmaier ha tremato e rimesso in partita Sinner, bravo a sfruttare la terza palla break con uno smash. L'italiano, però, si è ritrovato di nuovo sotto di un break. Altmaier ha ancora fatto fatica al servizio e concesso nuove occasioni all'italiano, colpevole di non aver chiuso un punto che sembrava fatto per agguantare il super tie-break.

Zeppieri dà tutto ma è fuori

Un instancabile Giulio Zeppieri si arrende invece al norvegese Casper Ruud. L'italiano impegna sul Philippe-Chatrier per 3 ore la testa di serie numero 4 del tabellone, che riesce a dimostrare la sua forza sulla terra soprattutto nei primi due set (6-3, 6-2).

La partita però non termina così agevolmente in favore del finalista dello scorso anno, che soffre molto nel terzo e si fa sorprendere. Zeppieri si porta infatti a casa il parziale per 6-4. Nel quarto non mancano i crampi e i problemi fisici per Zeppieri, che alla fine cede il passo dopo i vantaggi (7-5) e saluta Parigi. Articolo di Luca Ferrante Photo Credit: atptour.com

Roland Garros