Italia, valanga azzurra: numeri da record, non solo Sinner

Tante belle sorprese in questo primo turno di Parigi

by Mario Tramo
SHARE
Italia, valanga azzurra: numeri da record, non solo Sinner

Si è concluso da poche ore il primo turno del Roland Garros, e subito sono arrivate grosse sorprese. La più grande è senza dubbio l'eliminazione di Daniil Medvedev, sconfitto all'esordio in cinque set contro il brasiliano Seiboth Wild, proveniente dalle qualificazioni.

Il primo turno è stato però particolarmente sorridente ai colori italiani: per la prima volta nella storia gli azzurri hanno trovato undici successi su quindici presenze tra circuito maschile e femminile. Il movimento tennistico italiano ha avuto una crescita enorme negli ultimi anni, abbiamo tre atleti nella Top 20 mondiale e numeri importanti che crescono anno dopo anno.

Sinner e non solo, l'Italia gongola con un futuro che si prospetta sempre più roseo. Tante belle vittorie che vanno oltre i successi quasi scontati di Jannik Sinner e Lorenzo Musetti. I tennisti azzurri hanno fatto grandi risultati e si può solo parlare bene in chiave Italia in questi primi giorni parigini.

C'è rammarico per la sconfitta di Martina Trevisan, sfortunatissima con il sorteggio del primo turno mentre era alquanto prevedibile la vittoria di Carlos Alcaraz su Flavio Cobolli, protagonista comunque di una giornata speciale.

Nella giornata di ieri sono arrivati altri stupendi risultati, da tennisti fuori alla Top 100. Le vittorie di Vavassori su Kecmanovic e di Giulio Zeppieri su Bublik sono assolutamente di prestigio, continua il cammino quindi degli italiani.

Bella prestazione anche per Fabio Fognini, vincitore in tre set sul numero dieci al mondo Felix Auger Aliassime: va detto, in sua difesa, che il canadese aveva anche problemi fisici. Molto bene anche il tennis femminile con quattro vittorie su sei tenniste presenti nel tabellone.

Bene Sara Errani e Jasmine Paolini, avanza anche se faticando Camila Giorgi che spera di fare un torneo da protagonista. Siamo solo all'inizio, ma chi ben comincia e a metà dell'opera e i tifosi italiani possono sorridere.

Ora c'è attesa soprattutto per i big con Jannik Sinner e Lorenzo Musetti che sperano di arrivare (come minimo) alla seconda settimana del torneo. Photo Credit: Reuters

SHARE