Roland Garros - Kasatkina troppo solida: si ferma agli ottavi la cavalcata di Giorgi

Camila Giorgi non riesce a trovare alternative

by Perri Giorgio
SHARE
Roland Garros - Kasatkina troppo solida: si ferma agli ottavi la cavalcata di Giorgi

Due stili completamente differenti, due modi di interpretare il tennis diametralmente opposti. Da una parte il gioco 'boom-boom' di Camila Giorgi, dall'altro quello ragionato e incredibilmente regolare di Daria Kastaskina, che banalmente in apertura di giornata sul Suzanne Lenglen evidenzia tutti i limiti della tennista azzurra.

Vincolata peraltro dallo scarso apporto della prima palla, da una serie di errori piuttosto marchiani in fase di impostazione, ma più in generale da una prestazione piuttosto povera di alternative. Si ferma quindi a un passo dai quarti di finale la migliore avventura di Giorgi sulla terra di Bois de Boulogne: rimane lo splendido successo ai danni di Aryna Sabalenka, ma niente compagnia a Martina Trevisan sul tavolo delle prime otto ai quarti di finale.

Per la toscana, in serie positiva da nove partite e diciotto set, la sfida con Leylah Fernandez potrebbe avere risvolti storici per il tennis italiano. A ogni modo: la russa sigilla il successo alla soglia dei novanta minuti di gioco con un nettissimo 6-2 6-2 e si piazza ai quarti al Roland Garros per la seconda volta in carriera a distanza di quattro anni.

Rocciosissimo il bilancio game vinti-persi di 48-15.

Kasatkina: la regolarità vince

Kasatkina ha in mente un piano tattico tanto semplice quanto efficace. Muovere il gioco, non concedere punti di riferimento da fondocampo e lasciare a Camila il resto del lavoro.

Come da logica delle cose, la russa sfiora il doppio break in avvio e cancella complessivamente tre palle per il controbreak nel cuore del primo set. Nel momento di massima difficoltà, quanto meno in condizioni di normalità assoluta, sfrutta peraltro le disattenzioni della tennista azzurra per rafforzare il vantaggio e conservare il servizio senza particolari difficoltà nel finale.

Nel secondo set le dinamiche non cambiano. Anzi. In fotocopia, Kasatkina strappa il servizio in avvio a Giorgi e ricaccia con forza il tentativo di rientro della tennista azzurra nel turno di battuta immediatamente successivo.

Effettivamente sul 3-1 raddoppia il vantaggio e al traguardo ci arriva senza particolari problemi, con Giorgi che non riesce a risultare ficcante da fondocampo. Photo Credit: Getty Images

Roland Garros Camila Giorgi
SHARE