Roland Garros - Djokovic domina Schwartzman. Non finisce la favola Trevisan



by PERRI GIORGIO

Roland Garros - Djokovic domina Schwartzman. Non finisce la favola Trevisan

Il meraviglioso sorriso di Martina Trevisan ritorna a illuminare il Suzanne Lenglen. A due anni dal miglior risultato in carriera in un torneo dello Slam, la tennista toscana ritorna sul tavolo delle prime otto sulla terra di Bois de Boulogne contro ogni aspettativa.

Che la fiducia faccia quasi la stragrande maggioranza del lavoro in questo gioco non è un mistero. E proprio a una settimana dal primo successo nel circuito maggiore (a Rabat con tanto di vittoria ai danni di Garbine Muguruza) raggiunge quota nove successivi consecutivi, tutti in due set.

Contro Aliaksandra Sasnovich la toscana sopravvive a un primo set assolutamente folle, in cui dilapida in due occasioni un break di vantaggio e si trova a rispondere per agganciare quanto meno al tie break, ma soprattutto in un jeu decisif da 22 punti chiude alla quinta possibilità utile cancellando tra le altre cose anche una palla per il vantaggio Bielorussia su una situazione di 8-9.

Nel secondo, invece, recupera da una quasi disperata situazione di 3-5 e chiude con un parzialone di 4-0, dimostrando una fiducia incredibile nei propri mezzi. Emblematico il 7-6(10) 7-5 finale che vale (oltre alla sfida con Leylah Fernandez) la trentunesima casella del ranking.

Impensabile una manciata di mesi fa.

Djokovic: passeggiata di salute con Schwartzman

Per Novak Djokovic la faccenda quarto turno sulla terra di Bois de Boulogne contro Diego Schwartzman si rivela una buonissima prova di preparazione con gli occhi su Nadal e Auger Aliassime, in rotta di collisione sullo Chatrier.

Dopo un primo set forse fin troppo facile, in cui semplicisticamente domina con la battuta a disposizone e chiude con una percentuale straordinariamente alta di punti in risposta, il campionissimo serbo stacca per un momento il piede dall'acceleratore e si ritrova addirittura sullo 0-3 nel cuore del secondo.

Poco male. 'Nole' vince i sei successivi game e gestisce in maniera perfetta anche la fase finale della sfida. Finisce 6-1 6-3 6-3 alla soglia delle due ore di gioco. In soldoni è una partita completamente differente rispetto a quello del 2017 proprio nello Slam parigino, finita al quinto set.

Insomma: sarà Djokovic-Nadal per la cinquantanovesima volta o il replay del quarto di finale a Roma con Felix Auger Aliassime. Photo Credit: Getty Images

Roland Garros