Zverev lancia un avvertimento a Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic



by   |  LETTURE 7271

Zverev lancia un avvertimento a Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic

Dal nostro inviato a Parigi - Alexander Zverev ha fatto il suo dovere alla sua prima apparizione sul Philippe Chatrier staccando il pass per gli ottavi del Roland Garros. Dopo aver balbettato più del previsto nei primi due round, il giovane tedesco ha liquidato in tre set Laslo Djere cancellando la bellezza di tre set point consecutivi nella seconda frazione.

Il vincitore delle Nitto ATP Finals 2018 ha evidenziato progressi notevoli rispetto alle scorse uscite, agevolato anche da condizioni molto più adatte al suo stile di gioco. Il prossimo ostacolo sul suo cammino risponde al nome di Kei Nishikori, con il cui quale ha avuto modo di confrontarsi in un paio di occasioni negli ultimi due mesi (l’ultima a Roma qualche settimana fa).

Alexander Zverev approda agli ottavi

“Sono molto soddisfatto della mia prestazione, sto dando continuità ai progressi che ho effettuato sulla terra rossa” – ha esordito Sascha in conferenza stampa.

“Sono felice di aver potuto giocare sullo Chatrier, così non abbiamo dovuto interrompere il match a causa della pioggia. Mi sono sentito a mio agio in campo ed è stato fantastico averla chiusa in tre set, perché non ho sprecato energie preziose in vista del prosieguo del torneo.

Gli avversari diventano sempre più ostici ed è il momento giusto per dare tutto quello che ho” – ha proseguito. Non poteva mancare una domanda su Nishikori: “A Madrid ho disputato un torneo fantastico e sono riuscito a batterlo grazie ad una performance eccezionale.

A Roma invece la partita è stata molto più equilibrata, abbiamo giocato a lungo e gli scambi erano davvero intensi. Sarà una sfida molto complicata, non ho dubbi al riguardo. Kei è un tennista che lotta sempre fino alla fine e se riesce magari a portarti al quinto set diventa difficile da battere.

Oggi ha approfittato del ritiro di Laaksonen, quindi potrà ricaricare le pile dopo le battaglie dei primi due turni. Non vedo l’ora di testare la mia condizione domenica”. Zverev si è soffermato poi sui Big 3, capaci di restare competitivi nonostante l’avanzare dell’età.

“Non ho parole per descriverli, è fantastico che Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic siano ancora qui. Penso che tutti li apprezzino e siano entusiasti del fatto che non smettano di competere. Nei Masters 1000 abbiamo già assistito alle vittorie di Hurkacz, Tsitsipas e me, ma negli Slam la situazione cambia radicalmente.

A poco a poco noi giovani stiamo vincendo i grandi tornei, sta a noi fare un ulteriore salto di qualità per conquistare anche i Major” – ha chiosato.