Roland Garros, Boris Becker si sbilancia: "Ecco chi è il favorito numero uno"



by   |  LETTURE 4314

Roland Garros, Boris Becker si sbilancia: "Ecco chi è il favorito numero uno"

Jannik Sinner ha giocato un’ottima partita ai quarti di finale del Roland Garros, ma dall’altra parte della rete ha trovato Rafael Nadal e non è riuscito a conquistare nemmeno un set. Lo spagnolo ha confermato ancora una volta di essere il favorito numero uno sulla terra battuta, superficie in cui ha raggiunto dei numeri e dei record impressionanti.

Dopo aver analizzato tutti i match di quarti di finale del torneo maschile, Boris Becker ha individuato il suo favorito e stilato una sorta di graduatoria sulle possibilità di vittoria di tutti i tennisti ancora in gara.

Il pronostico di Boris Becker

“Per me, il favorito numero uno è chiaramente Rafael Nadal” , ha spiegato l’ex numero uno del mondo tedesco. “Ma questo era già chiaro prima del torneo. È sempre il favorito a Parigi.

Ha vinto il torneo 12 volte, ha giocato cento partite al Roland Garros e ne ha vinte 98. Queste sono statistiche inimmaginabili. Nel corso del torneo ha dimostrato di essere in una forma strepitosa ed i quarti con Jannik Sinner mi hanno decisamente convinto.

Djokovic? È incredibile il modo in cui ha gareggiato quest’anno. Ha vinto tutte le partite, tranne quella della squalifica agli US Open. La domanda è: quali saranno le sue condizioni dopo l’estenuante quarto di finale giocato contro Pablo Carreno Busta? Spalla, schiena, gomito.

Penso che anche il suo stato mentale sia provato. Tuttavia, penso che possa usare la sua esperienza in una semifinale Slam” . Becker è poi passato all’analisi degli altri due semifinalisti. “Stefanos Tsitsipas affascina con il suo stile di gioco vario ed è uno dei migliori tra i giovani giocatori.

È migliorato incredibilmente negli ultimi mesi. Deve giocare con il secondo favorito del torneo però. La partita può trasformarsi in un thriller, non sarei sorpreso di vedere un match di cinque set. Il numero quattro della lista è Diego Schwartzman.

L’argentino sta giocando benissimo, lo abbiamo visto soprattuto durante la partita con Dominic Thiem” .