Roland Garros - Kvitova torna in semifinale, ad attenderla c'è Kenin



by   |  LETTURE 875

Roland Garros - Kvitova torna in semifinale, ad attenderla c'è Kenin

Dal nostro inviato a Parigi - Finalmente una giornata di sole al Roland Garros, verrebbe da dire. Dopo aver fatto i conti con la pioggia incessante e con un freddo invernale durante i primi dieci giorni del torneo, a Parigi il cielo è tornato sereno con temperature intorno ai 18°.

Le condizioni di gioco più rapide hanno sicuramente agevolato il tennis aggressivo di Petra Kvitova, brava a raggiungere la sua prima semifinale nello Slam parigino dal 2012 (risaliva agli Australian Open 2019 l’ultimo accesso tra le migliori quattro in un Major).

In apertura di programma sul Philippe Chatrier, la testa di serie numero 7 ha liquidato Laura Siegemund con un doppio 6-3 in appena 80 minuti. La ceca ha impresso fin dall’inizio un ritmo devastante da fondo campo, condensando tutti e sei i suoi aces nella frazione inaugurale, oltre a non dover mai fronteggiare l’ombra di una palla break.

La due volte campionessa di Wimbledon si è procurata due set point con un servizio vincente e ha convertito il primo grazie a uno splendido vincente di dritto. Il copione del match è rimasto invariato nel secondo parziale, con la tedesca obbligata sin da subito ad inseguire le accelerazioni della sua avversaria.

Siegemund ha avuto la tenacia per ricucire lo strappo e impattare sul 2-2, antipasto di una discussione tra Laura e il giudice di sedia causata dall’eccessiva lentezza al servizio della 32enne di Stoccarda. La numero 66 WTA, che è diventata la più anziana esordiente ai quarti del Roland Garros dai tempi di Norma Marsh agli Australian Open 1971, si è lamentata di un dolore alla schiena dopo essere stata brekkata nel quinto game e ha ricevuto l’assistenza del fisioterapista.

Nonostante Siegemund si fosse riportata sul 3-3, gli ultimi tre giorni sono stati a senso unico in favore della Kvitova.

Kvitova sfiderà Kenin per un posto in finale

Ad attenderla domani ci sarà Sofia Kenin, che si è aggiudicata ben 15 partite negli Slam quest’anno.

La campionessa degli Australian Open ha posto fine al cammino di Danielle Collins, giustiziera in maniera rocambolesca di Garbine Muguruza e Ons Jabeur. La 22enne di origini russe ha sfruttato le non perfette condizioni fisici della sua connazionale per imporsi 6-4 4-6 6-0 in poco più di due ore di battaglia.

Collins è letteralmente crollata nel set decisivo, palesando evidenti segnali di stanchezza dopo le fatiche dei giorni precedenti. Ricordiamo infatti che Danielle era scesa in campo anche ieri per il suo match di ottavi rinviato lunedì a causa della pioggia. L’altra semifinale del tabellone femminile prevede invece la sfida tra Iga Swiatek e Nadia Podoroska.