Roland Garros - Sinner incute paura, ma Nadal è un titano. Rafa avanza in 3 set



by   |  LETTURE 3630

Roland Garros - Sinner incute paura, ma Nadal è un titano. Rafa avanza in 3 set

Termina ai Quarti di Finale l'avventura di Jannik Sinner al Roland Garros. L'azzurro incute paura e spreca qualche interessante possibilità contro il re della terra Rafael Nadal, alla sua 98 vittoria in 100 gare qui a Parigi.

Jannik ha diverse chance di andare avanti e serve anche per il set nel primo set, ma paga l'inesperienza e la forza mentale del campione spagnolo che sale in cattedra nei momenti importanti e si qualifica per le semifinali dove potrà sfidare, in una rivincita degli Internazionali d'Italia, l'argentino Diego Schwartzman.

L'incontro termina con il risultato di 7-6;6-4;6-1

Il racconto della gara e Nadal in semifinale

Sinner inizia il match con disinvoltura e senza subire il peso dell'avversario ed ha lui nel quinto game la prima palla break del match mostrando subito gran carattere.

Nadal annulla, ma mostra un particolare fastidio sulla palla dell'azzurro. Nei primi game Sinner cerca spesso la palla corta, un colpo che gli regala diversi vincenti. L'italiano regge i colpi con Nadal che fatica sulle sassate di Sinner e l'azzurro nell'undicesimo game alla terza palla break si porta avanti.

Jannik serve per il set e soffre un po' l'emozione, commette qualche piccola sbavatura e Nadal ne approfitta. Si va al tie break. Sinner parte bene, ma come sempre Rafa aumenta il ritmo nei momenti importanti e si porta sul 4-2.

Qui Jannik in controllo sbaglia un semplice dritto con la palla che esce di poco e che consegna di fatto il set a Nadal che chiude il set per 7 punti a quattro. Nel secondo set lo spagnolo commette qualche errore di troppo e Sinner subito si porta sul 3-1.

Nuovamente però il tennista di San Candido si fa prendere da un po' di fretta, va sotto tensione e subisce un nuovo break ci Rafa che si riporta in parità. Nel nono game sul 4-4 Sinner avanti 40-15 spreca e subisce il break che regala cosi il secondo set a Nadal.

Nel terzo set Rafa si porta subito avanti di un break e sembra giocare ormai in piena fiducia realizzando grandissimi colpi. Jannik non ci crede più e molla, Nadal prende così il largo e e chiude dopo quasi tre ore abbastanza combattute di gioco con il risultato di 6-1.

Per Jannik è stato sicuramente un grande torneo che gli consente di conquistare il suo Best Ranking e lo ha per la prima volta consacrato davanti al grande pubblico.