Ashleigh Barty: "ho giocato la partita perfetta, le stelle erano con me"


by   |  LETTURE 1147
Ashleigh Barty: "ho giocato la partita perfetta, le stelle erano con me"

La domanda più ovvia e scontata che viene in mente da rivolgere a Ashleigh Barty, dopo la sua prima vittoria in un Grande Slam agli Open di Francia è se tutto questo sarebbe comunque accaduto se per due anni, dal 2014 al 2016, non si fosse presa una pausa dal tennis, lasciando un mondo per lei opprimente e soffocante.

Schiacciata dal peso di essere definita la più grande speranza del tennis australiano degli ultimi vent’anni. “no, assolutamente no. Non so nemmeno se sarei qui a parlare con voi in questo momento, se non mi fossi allontanata dal tennis.

Allora era la decisione migliore per me in quel momento, così come quando poi ho deciso di tornare. Avevo bisogno di tempo per vivere una vita normale, perché quella da tennista non lo è. Ma non ho mai chiuso nessuna porta.

Non ho mai detto che non avrei mai più giocato a tennis”. Ma ci sono soprattutto da raccontare le emozioni, le emozioni per una vittoria inimmaginabile ma meritata, contro la sorprendente Vondrousova: “Oggi ho giocato la partita perfetta.

Sono state due settimane incredibili, le stelle si sono allineate per me, sono stata in grado di giocare un ottimo tennis, mi è riuscito tutto ogni volta che ne avevo bisogno”. Mostra anche sicurezza di sé, della propria forza e prospettive “ penso che ogni volta che riesco a giocare il mio tennis, posso essere la migliore al mondo” Naomi Osaka è avvertita.