Roland Garros - Roger Federer quanto basta: al 3° turno c'è Ruud


by   |  LETTURE 3035
Roland Garros - Roger Federer quanto basta: al 3° turno c'è Ruud

Senza strafare ma con un certo agio, Roger Federer sistema la seconda pratica parigina e avanza al terzo turno del Roland Garros dopo aver battuto in tre set il lucky loser tedesco Oscar Otte, già molto soddisfatto di sé.

Al terzo turno lo svizzero troverà Casper Ruud, che ha eliminato in tre set il nostro Matteo Berrettini, e probabilmente contro il norvegese sarà un test più attendibile che saprà dire di più su eventuali mire di Federer a Parigi.

Il primo set, sostanzialmente, si consuma in un unico momento: nel decimo gioco del primo set, l’unico game che vede variazioni sul tema e che vede soprattutto Federer fare centro alla prima occasione e timbrare il 6-4.

Anche la seconda frazione si decide in coda, ma col brivido. Roger, difatti, piazza il break sul 4-3 in suo favore ma, chiamato a servire per sigillare il 2-0, deve cancellare una coppia di palle break, le prime offerte nella partita; lo svizzero ce la fa e, poco dopo, sigla il 6-3 con cui blinda la vittoria.

Nel terzo set Otte fa buona mostra di sé conducendo nel punteggio ed è lui a trovare – e mancare – le prime palle break. Il copione, dunque, si ripete: sul 4-4 uno schiaffone col dritto di Federer e un paio d’errori dopo il servizio di Otte consegnano il break che, un game più in là, sancisce la fine della questione.

Federer firma con un altro 6-4 il tris che lo spedisce al terzo turno per la quindicesima volta al Roland Garros senza lasciare nulla sul suo selciato.