Simone Bolelli: ´Mi sto curando con cellule staminali, ma se entro settembre non migliora mi opero´


by   |  LETTURE 1310
Simone Bolelli: ´Mi sto curando con cellule staminali, ma se entro settembre non migliora mi opero´

Troppo forte Kei Nishikori per Simone Bolelli, troppo intenso questo dolore al ginocchio per far partita pari col numero sei del mondo. Già aver giocato il Roland Garros è qualcosa di buono, fa intendere Simone: "L’interruzione di ieri dopo i primi due set mi ha aiutato a terminare l’incontro." Il bolognese si sta curando con cellule staminali sotto la vigile guida di Angel Ruiz Cotorro, stesso medico di Nadal.

Il rischio è quello di andare sotto i ferri: “Mi dò tempo fino ad agosto, massimo settembre per tirare le somme. Se il dolore al ginocchio non migliora e mi dovrò operare allora lo farò.

Voglio giocare ancora tre, quattro anni. Intanto se tutto va per il verso giusto riprenderò a metà giugno con un challenger a Perugia, poi alternerò qualche torneo Atp sempre sulla terra rossa. In questo momento mi hanno sconsigliato di giocare su superfici veloci”.