Simone Bolelli: ´Oggi sono un giocatore migliore rispetto al 2008´

Tennis - Simone Bolelli paragona il suo terzo turno a Parigi nel 2008 con quello del 2015. Il Simone di oggi

by Ivan Pasquariello
SHARE
Simone Bolelli: ´Oggi sono un giocatore migliore rispetto al 2008´

Dal nostro inviato a Parigi, Ivan Pasquariello
Ecco le dichiarazioni di Simone Bolelli dopo aver raggiunto il terzo turno al Roland Garros 2015.

Contro Ferrer sarà una partita molto dura. Io sono contento di come ho giocato oggi perché ho fatto un ottimo match e ho gestito bene i momenti importanti.

Sono riuscito ad attaccarlo e buttarlo fuori dal campo. Dovrò fare lo stesso con Ferrer, non dargli ritmo e cercare di buttarlo fuori dal campo”. A chi gli fa notare che Simone è andato 22 volte a rete vincendo ben 15 punti, lui risponde: “ci sto lavorando da tempo, cercando di avanzare.

Naturalmente bisogna avere pazienza, prima che una cosa diventi tua ci vuole del temo. Sto cercando di metterlo sempre di più in partita, contro questi giocatori che si muovono bene è difficile sfondarli rimanendo a fondo campo.

Secondo me questa è la chiave per salire di livello e batter i più forti”.

“Se rimanevo sulla diagonale di rovescio a lui piaceva, quindi ho smesso e ho cercato di aprirmi gli angoli con uno ‘strettino’.

Mi sembra di aver fatto match tatticamente molto giusto”.

“Ferrer si muove benissimo, non molla una palla, e quest’anno il Roland Garros è ancora più lento del solito. Questo rende più difficile battere David”.



Merito anche di un ottimo lavoro fatto sulla risposta, da sempre tallone d’Achille di Bolelli.

“La risposta l’ho migliorata tanto ma posso ancora fare meglio. Sto cercando di far giocare il più possibile l’avversario.

Sto cercando di continuare a migliorare”.

Simone ha raggiunto il terzo turno al Roland Garros la prima volta nel 2008. Adesso, sette anni dopo, Bolelli si sente un giocatore migliore?

Nel 2008 altro terzo turno qui e ho battuto Del Potro in quattro set, una delle mie vittorie migliori.

Ma oggi sono un giocatore migliore rispetto a sette anni fa. Sto migliorando e mi sento un nuovo giocatore. Dall’infortunio del 2013 è iniziata una nuova carriera per me”.

Simone Bolelli
SHARE