Fabio Fognini Risponde a TENNIS WORLD: ´Quanti Game mi fa la Pennetta? Pochi´. E sul Selfie di Federer...

Tennis - Fabio Fognini contento dopo aver conquistato il secondo turno al Roland Garros. Fabio ha rivelato a Tennis World come Flavia Pennetta non faccia tanti game contro di lui in allenamento

by Ivan Pasquariello
SHARE
Fabio Fognini Risponde a TENNIS WORLD: ´Quanti Game mi fa la Pennetta? Pochi´. E sul Selfie di Federer...

Dal nostro inviato a Parigi, Ivan Pasquariello
Fabio Fognini entra in conferenza stampa, nella Main Room, al Roland Garros seguendo il trend nel look del torneo quest'anno: vestendo di nero. "Era obbligatorio per il primo match giocare tutto di nero.

Poi se vincevo la prima partita potevo scegliere di giocare con un'altra maglietta. Abbiamo anche la versione bianca". “Sono molto calmo. Sei sorpreso?” dice scherzando Fabio a un collega inglese. “Tutti abbiamo pressione addosso e il primo match qui non è mai facile.

Sono molto contento della mia performance”.

Vincere uno Slam è sicuramente un sogno, ma è un processo molto lungo. Il mio miglior Slam di sempre è stato qui nel 2011. Non aver potuto giocare contro Novak nei quarti è qualcosa di cui non mi dimentico.

Chi vedo favorito? Federer, Nadal, Djokovic e Murray sono sopra a tutti. Penso Ferrer potrebbe essere pericoloso qui. Sono molto contento di come ho giocato, ma vincere uno Slam è diverso”.

Riguardo alle condizioni molto lente del campo, Fabio non si è detto molto preoccupato.

Le palle dopo due i tre game diventano molto grandi.

Le condizioni sono lente, oggi era piu’ lento del solito visto che ha piovuto un po' in mattinata. Ma per me va bene così. Ci si adatta”.

Cero di risparmiare le energie. Ho giocato un’ottima partita.

Qui per me è sempre stato bello giocare. Ho giocato tante belle partite sia vinte che perse. Oggi ho giocato molto bene, gli sono stato un livello sopra fin dall’inizio. Mi sono sentito sempre molto bene. Mi sono fatto il regalo di compleanno in ritardo.

Ho una buona possibilità di arrivare al terzo turno”.

Dal torneo di Roma Fognini sembra aver anche migliorato di molto la sua sicurezza al servizio. Servendo continuamente sopra i 190 chilometri orari, Fabio ha saputo comandare gli scambi contro il giapponese.

“Il servizio è stato sempre il mio tallone d’Achille.

Ho dovuto lavorarci, ma sta andando bene”.

Fabio ha poi risposto al nostro inviato a Parigi, che gli ha chiesto quanti game riesca a fargli in allenamento Flavia Pennetta.

Quanti game? Pochi! ” dice ridendo, “ogni tanto è bello giocare con le donne, ci danno molto ritmo, sbagliano poco.

Appena apri il punto fanno molta fatica è vero, ma ti danno molta continuità. Non abbiamo mai giocato partite intere però”.

Fabio si è anche espresso sulla questione del momento: il selfie con invasione di campo avvenuto ieri a Roger Federer.

Finché entra un ragazzino va bene, non ci sono problemi.

Se entra un pazzo con un coltello è un altro discorso. Ma non ho nulla di particolare da dire al riguardo”.

Fabio Fognini Roland Garros Flavia Pennetta
SHARE