Hurkacz: "Non voglio essere ricordato solo per aver battuto Federer a Wimbledon"

Il polacco ha espresso un chiaro desiderio

by Antonio Frappola
SHARE
Hurkacz: "Non voglio essere ricordato solo per aver battuto Federer a Wimbledon"
© AELTC/Edward Whitaker - Pool/Getty Images

L'ultima vera partita disputata da Roger Federer nel circuito maggiore non poteva che scegliere come palcoscenico il prato più famoso del mondo, quello che ha visto la leggenda svizzera trionfare otto volte in carriera.

Il match, però, è terminato nel peggiore dei modi per l'elvetico che ha rivelato di aver capito proprio in quel momento di star vivendo l'inizio della fine. Sul Campo Centrale di Wimbledon - nello specifico nel 2021 - Hubert Hurkacz si è imposto 6-3, 7-6( 4) , 6-0 chiudendo senza saperlo la storia di Federer ai Championships.

"L'ultima mezz'ora contro Hurkacz è stata assolutamente dura a Wimbledon. Sapevo che niente avrebbe più funzionato. Non ero più lo stesso. Ho capito che la fine si stava avvicinando. Tutto mi ha colpito come una valanga.

Poi è finita e sono dovuto andare in conferenza. Che orrore! " , ha ricordato Federer.

Hurkacz: "Non voglio essere ricordato solo per la vittoria contro Federer a Wimbledon"

Il polacco è tornato a parlare di quell'incontro in una interessante intervista rilasciata al quotidiano britannico The Guardian.

Un'intervista in cui ha espresso un chiaro desiderio: non essere ricordato solo per quella vittoria contro Federer. "È stato stressante ma anche molto emozionante. Ero molto teso prima di quella partita. Sapevo che stavo giocando un ottimo tennis sull'erba e, soprattutto dopo aver battuto Daniil Medvedev in cinque set, credevo di trovarmi in una buona posizione.

Stavo solo cercando di fare il mio meglio" , ha raccontato Hurkacz. "Ho sempre ammirato Roger, sin da bambino. Era il mio idolo. Ha vinto così tante volte a Wimbledon e avere la possibilità di giocare contro di lui sul Campo Centrale è qualcosa che avevo sempre desiderato fare.

Spero di poter fare qualcosa di ancora più grande in futuro, così sarò ricordato non solo per aver vinto quella partita contro Federer. Ma è stato davvero speciale giocare contro di lui a Wimbledon.

L'atmosfera era pazzesca, non avevo mai sperimentato nulla di simile prima e sono felice di averlo potuto fare” .

Wimbledon
SHARE