Roger Federer rivela: "Un giorno la Laver Cup potrebbe essere in Arabia Saudita"

L'ex campione svizzero ha parlato delle novità future sul torneo d'esibizione

by Gianluca Ruffino
SHARE
Roger Federer rivela: "Un giorno la Laver Cup potrebbe essere in Arabia Saudita"
© Lintao Zhang/Getty Images

Roger Federer fa ancora rumore. Nonostante il ritiro dal circuito nel 2022 con l’ultima emozionante apparizione alla Laver Cup, quella della leggenda svizzera è ancora una delle voci più influenti del mondo del tennis.

Una voce quasi silenziosa, ma molto potente. Le apparizioni pubbliche del 20 volte campione slam sono molto rare, ma le sue dichiarazioni alimentano sempre il dibattito pubblico. Nelle ultime settimane l’ex giocatore svizzero ha affrontato il tema Laver Cup.

In una recente intervista rilasciata al giornale tedesco Süddeutsche Zeitung, l’ex tennista svizzero ha parlato, insieme al suo agente Tony Godsick, delle possibili novità della Laver Cup.

Roger Federer sul futuro della Laver Cup

L’agente dell’ex numero uno elvetico ha dichiarato che il futuro della Laver Cup potrebbe essere in Arabia Saudita.

Un giorno la Laver Cup potrebbe essere in Arabia Saudita. Noi ruotiamo tra città europee e città del resto del mondo. Presumo che l'Arabia Saudita farà parte di questa discussione a un certo punto in futuro” ha dichiarato Godsick.

Alle parole dell’agente si sono aggiunte quelle di Federer, che ha dichiarato: “Lo sport è un linguaggio che tutti parlano. Lo sport può facilitare il dialogo e il cambiamento. Mi vedo come capitano della squadra un giorno, ma vorrei vedere qualcun altro in questa posizione che appartenga alla generazione successiva a Rod Laver.

Qualcuno della fascia d'età tra i 50 e i 65 anni. Questi ragazzi se lo meritano per primi, prima che arrivi il mio turno”. Il campione svizzero ha poi parlato della sua vita lontano dai campi. “La vita è fantastica.

Sono molto felice. Il passaggio dalla mia carriera attiva alla vita successiva è stato un bel cambiamento, anche se tutto è avvenuto in modo piuttosto morbido. Negli anni precedenti ho subito molti infortuni, tutto era già più lento. Poi c'è stata la pandemia” ha concluso l’ex tennista svizzero.

Roger Federer Laver Cup
SHARE