Haas e la stretta di mano tra Federer e Nadal: "È stato un momento incredibile"



by   |  LETTURE 1218

Haas e la stretta di mano tra Federer e Nadal: "È stato un momento incredibile"

“E' stata una giornata fantastica, sono felice di essere qui. Mi sono goduto tutti i gesti un'ultima volta, sono qui con amici, fan e famiglia. E' stato fantastico avere al mio fianco Rafa e tutte le leggende che sono arrivate qui per me.

Non volevo sentirmi solo oggi, per questo ho scelto di dire addio in una competizione a squadra. Volevo una festa, era quello che speravo” . Roger Federer, lo scorso 23 settembre, ha giocato la sua ultima partita ufficiale alla Laver Cup.

Lo svizzero ha deciso di salutare il mondo del tennis giocando in doppio insieme allo storico rivale Rafael Nadal. I due hanno dato vita a uno dei momenti più emozionanti dell’anno al termine dell’incontro.

L’immagine di Federer e Nadal mano nella mano e in lacrime resterà per sempre nella storia del tennis e dello sport.

Haas e la commovente stretta di mano tra Federer e Nadal

Tommy Haas ha assistito alla Laver Cup direttamente alla O2 Arena di Londra per non perdersi l’ultima sfida del suo idolo.

“Ho saputo in anticipo che Roger avrebbe lasciato il tennis alla Laver Cup. È una persona incredibile dentro e fuori dal campo: come amico, padre e uomo. Ti diverti sempre con lui” , ha dichiarato l’ex tennista tedesco in un’intervista esclusiva rilasciata a Eurosport Germany.

“Roger, ora, si trova nella mia stessa situazione: non fa più parte del circuito. Potrei parlare all’infinito della sua carriera. È incredibile quello che ha ottenuto per così tanto tempo e con quella continuità.

Ha giocato a tennis come se fosse di un altro pianeta dal 2004 al 2006. Federer e Nadal mano nella mano? È stato un momento incredibile ed emozionante. Ho fatto parte del Tour, quindi conoscevo il rapporto tra loro due.

Rafa stava per diventare padre, ma era lì con Roger. Roger è molto popolare. Impieghi poco tempo a diventare suo fan. Non c’era una sola persona senza lacrime agli occhi a Londra. L’addio non poteva rivelarsi migliore” . Photo Credit: Getty Images