Roger Federer riceve uno straordinario riconoscimento nella sua Svizzera



by   |  LETTURE 2015

Roger Federer riceve uno straordinario riconoscimento nella sua Svizzera

Il 2022 è stato un anno molto particolare per il mondo del tennis. Sono accadute diverse situazioni eccezionali, tennisti sono stati tagliati fuori a causa di vicende legate al Covid (il rifiuto del vaccino di Novak Djokovic gli è costato Australian Open ed Us Open) e legate alla Russia con gli atleti russi e bielorussi esclusi dallo storico di Wimbledon.

Se per il tennis quindi è stata un'annata difficile, lo è stata ancora di più visto gli addii a questo sport di leggende come la campionessa americana Serena Williams e il campione elvetico Roger Federer.

Inizialmente la stella svizzera voleva provare fino alla fine a disputare almeno un torneo del Grande Slam e provare magari a fare l'ultimo incredibile risultato. Federer è stato però bloccato dai costanti problemi al ginocchio e per questo motivo lui si è ritirato non partecipando a tornei, ma disputando un match di doppio nella Laver Cup con l'amico e grande rivale Rafael Nadal.

Un ultimo grande match per coronare la sua straordinaria carriera.

L'ennesimo riconoscimento per Roger Federer

La carriera di Roger Federer è ormai conclusa ma si continua ancora a parlare del venti volte vincitore di titoli del Grande Slam.

Nelle ultime ore 'King Roger' (come soprannominato a volte dai suoi fan) ha effettuato la sua prima uscita pubblica nella sua Svizzera, arrivato nella sua nazione per ricevere un grande riconoscimento. Roger ha ricevuto il premio dell'Onorario 'Swiss Sport Award', un riconoscimento del suo paese per tutto quello che ha fatto nel corso della sua carriera.

A 41 anni Roger è uno degli sportivi più importanti della storia del suo paese ed è il sesto a ricevere questo straordinario encomio. Prima di lui hanno ricevuto questo primo il defunto campione di atletica leggera Res Brugger (2001), poi il ciclista Ferdi Kubler (2003), il dirigente svizzero dei motori Peter Sauber (2005), l'ex consigliere federale Adolf Ogi (2007) e la squadra svizzera Under 17 campione del mondo nel 2009.

Roger è apparso emozionato ed incredulo quando ha ricevuto questo premio ed ha ricevuto una straordinaria standing ovation del premio, per l'ennesimo premio di una carriera straordinaria. Nel suo discorso Roger ha chiarito: "Avevo molta paura del ritiro, ma fortunatamente sono andato avanti.

Era qualcosa che temevo, ma devo dire che sta andando meglio di quello che pensavo". Photo Credit: Getty Images