Jim Courier ricorda la notte del ritiro di Roger Federer



by   |  LETTURE 2346

Jim Courier ricorda la notte del ritiro di Roger Federer

La serata del ritiro di Roger Federer resterà per sempre impressa nella mente e nel cuore degli appassionati. Lo svizzero ha giocato la sua ultima partita il 23 settembre 2022 alla Laver Cup, l’esibizione da lui stesso fondata nel 2017.

L’ex numero 1 del mondo, che non metteva piede in campo da oltre un anno, ha unito le forze con il suo storico rivale Rafael Nadal per affrontare gli americani Jack Sock e Frances Tiafoe. Al termine del match, il Re ha ricevuto uno splendido tributo che ha fatto emozionare tutti.

I fan si auguravano che il Maestro riuscisse a regalarsi un ultimo giro di giostra nel 2023, ma il ginocchio destro gli ha inviato segnali inequivocabili. La leggenda di Basilea aveva provato un timido rientro l’anno scorso, raccogliendo nove vittorie e quattro sconfitte.

A nulla sono servite le tre operazioni a cui Roger si è sottoposto negli ultimi due anni e mezzo, utili a certificare il suo desiderio di tornare competitivo. Nell’ultima edizione del podcast ‘Inside-In’, Jim Courier ha ricordato l’ultima recita di Federer alla O2 Arena di Londra.

Tutti in lacrime per Re Roger

“Ero preparato per quella notte, sapevo che ci sarebbero stati dei momenti molto toccanti. Ho cercato di aiutare Roger Federer durante l’intervista in campo e lui si è dimostrato un vero signore.

Sapevo che non sarebbe stato facile per lui gestire le emozioni, ma non mi aspettavo che gli altri giocatori faticassero così tanto a trattenere le lacrime” – ha raccontato Courier. “Federer è uno dei più grandi atleti di sempre e il suo ritiro non poteva che generare un’ondata di reazioni in tutto il mondo.

Anche Rafael Nadal, Novak Djokovic e Andy Murray erano commossi, soprattutto Rafa. È stata davvero una serata memorabile. Tutti si sono resi conto che era la fine di un’epoca e si sono lasciati trasportare dalla magia di quel momento” – ha aggiunto Jim.

Durante la sua formidabile carriera, Re Roger ha conquistato 20 Slam, 103 titoli ATP, 28 Masters 1000 e 6 ATP Finals (record che condivide con Djokovic). Photo credit: Getty Images