La rivelazione di Wawrinka sulla lite con Mirka Federer: sfiorata la rissa



by   |  LETTURE 37072

La rivelazione di Wawrinka sulla lite con Mirka Federer: sfiorata la rissa

Sono passati otto anni da uno degli episodi più curiosi della storia recente del tennis, l'ormai epico litigio fra Stan Wawrinka e la moglie di Roger Federer, Mirka Vavrinec. Il fattaccio risale alle ATP Finals del 2014, quando Stan fu accusato di essere un piagnucolone, testualmente "cry baby" da Mirka, scatenando le sue lamentele con l'arbitro di sedia e secondo cui il comportamento della moglie di Roger sarebbe stato sempre irrispettoso nei confronti degli avversari.

Le rivelazioni di Wawrinka sulla lite storica con Mirka

Federer ha finito per vincere dopo aver salvato quattro match point e una settimana dopo, i due si sarebbero uniti per giocare la finale di Coppa Davis 2014, mettendo da parte le loro discussioni per portare la Svizzera per la prima volta sul tetto del mondo.

Ma cosa è successo davvero? Stan lo ha svelato su Court 1, programma radiofonico RMC Sports." La situazione era incredibilmente tesa, la verità è che era perfetta per un film. Eravamo entrambi molto nervosi e ne seguì una discussione davvero complicata.

Per fortuna, in quel momento non c'erano telecamere nei corridoi che portavano agli spogliatoi..." , ha ammesso lo svizzero, facendo intendere che avrebbero potuto avere una colluttazione subito dopo l'incontro.

"Sapevamo entrambi come fermarci in tempo e non abbiamo parlato per un paio di giorni, riflettendo su quello che era successo prima di sederci per discuterne. Non potevamo lasciare che questo interferisse con il nostro obiettivo di vincere la Davis Cup e abbiamo cercato di ricordare tutto ciò che avevamo vissuto insieme fino a quel momento", ha rivelato.

Curioso come nè l'arbitro del match, Cedric Mourier, nè Roger Federer, si erano in un primo momento sul campo resi conto dell'alterco. Le cose si sono fortunatamente messe presto a posto e Wawrinka ha recentemente dichiarato di aver pianto nel giorno del ritiro dello storico compagno di nazionale.