'Ha scelto il momento perfetto': Brian Teacher consola Roger Federer



by SIMONE BRUGNOLI

'Ha scelto il momento perfetto': Brian Teacher consola Roger Federer

Venerdì 23 settembre 2022, abbiamo assistito all’ultima recita di Roger Federer in un evento ATP. Il fuoriclasse svizzero ha salutato il tennis giocato nell’esibizione da lui stesso fondata, che è andata in scena alla O2 Arena di Londra dal 23 al 25 settembre.

Il Re ha disputato il suo ultimo match al fianco del suo rivale di sempre Rafael Nadal, che non è riuscito a trattenere le lacrime durante la successiva cerimonia. Il 20 volte campione Slam ce l’ha messa tutta per tornare in forma, ma il suo ginocchio destro non ha risposto in maniera adeguata.

La risonanza a cui il Maestro si è sottoposto lo scorso luglio ha confermato i suoi timori. Il 15 settembre – tramite una lettera pubblicata su Instagram – il 41enne di Basilea ha annunciato la sua decisione di appendere la racchetta al chiodo.

L’ex numero 1 del mondo ha comunque assicurato che non si allontanerà dallo sport che gli ha dato tutto. Ospite nell’ultima edizione del podcast ‘Court-Side with Beilinson Tennis’, l’ex campione degli Australian Open Brian Teacher ha commentato l’addio di Roger.

Re Roger ha fatto piangere tutti

“Tutti quanti speravamo che il giorno del ritiro di Roger Federer non arrivasse mai. Lo svizzero ha lottato molto con gli infortuni negli ultimi anni e non ha potuto giocare quanto avrebbe voluto.

Ovviamente ci ha messo il cuore e ha fatto il massimo per tornare a giocare ai massimi livelli, ma non c’è stato nulla da fare” – ha dichiarato Teacher. “Quando si è accorto che era finita, ha accettato con serenità l’idea del ritiro e ha scelto il momento perfetto per salutare i fan” – ha aggiunto.

In un’intervista concessa a ‘Punto de Break’, Ivan Ljubicic è tornato sulla decisione del Re di ritirarsi: “Non è stato facile accettare che fosse finita. Purtroppo il suo ginocchio non sopportava più certi sforzi.

Federer ha vinto alcuni match nel 2021 perché è Roger, ma non era in forma. Per lui continuare significava vincere tornei, non qualche partita. Il suo corpo gli ha fatto capire che era arrivato il momento di dire basta”. Photo credit: Getty Images

Roger Federer