Roger Federer si era infortunato alla schiena prima degli AO 2017



by SIMONE BRUGNOLI

Roger Federer si era infortunato alla schiena prima degli AO 2017

Roger Federer ha detto addio al tennis giocato il mese scorso alla Laver Cup. Il fuoriclasse svizzero, assente da oltre un anno, ha giocato il suo ultimo match al fianco del suo rivale di sempre Rafael Nadal contro gli americani Frances Tiafoe e Jack Sock.

Tutti gli appassionati si auguravano che il Re riuscisse a regalarsi un ultimo giro di giostra nel 2023, ma il ginocchio di Roger ha inviato segnali chiari negli ultimi mesi. Il 20 volte campione Slam si è accorto di non poter più competere ai massimi livelli e la risonanza a cui si è sottoposto lo scorso luglio ha confermato i suoi timori.

Il 41enne di Basilea aveva già provato un timido rientro nel 2021, giocando appena 13 match e fermandosi nuovamente dopo Wimbledon. In una lunga intervista concessa a ‘Punto de Break’, Ivan Ljubicic ha ricordato la sua esperienza al fianco di Federer.

Il momento più bello della loro collaborazione è stato senza dubbio il trionfo agli Australian Open 2017. Reduce da sei mesi di stop, il Maestro si era presentato a Melbourne senza grandi aspettative.

Federer ha trasceso il tennis

“Nessun allenatore può assicurarti che – dopo un lungo periodo di stop – i risultati arriveranno” – ha esordito Ljubicic.

“Prima degli Australian Open 2017, Roger Federer ha subito un infortunio alla schiena durante la Hopman Cup. Non credo che quest’informazione fosse nota” – ha rivelato il croato. Il livello di Roger è salito esponenzialmente con il passare dei turni.

“La fiducia di Federer è aumentata con il passare dei giorni e abbiamo capito che sarebbe stato molto difficile batterlo. Prima che iniziasse il torneo, non avevamo grandi aspettative e vivevamo alla giornata. Una volta raggiunti i quarti di finale, abbiamo iniziato a pensare che avrebbe potuto vincere il torneo” – ha raccontato Ljubo.

Ivan è tornato sulla decisione del Re di ritirarsi: “Non è stato facile accettare che fosse finita. Nel 2021 non è mai stato al 100%, c’era sempre qualcosa che non andava. Per lui continuare significava vincere tornei, non qualche partita”. Photo credit: Getty Images

Roger Federer Laver Cup