Radwanska esalta Roger Federer: "È una leggenda, ho pianto per il suo ritiro"



by MARIO TRAMO

Radwanska esalta Roger Federer: "È una leggenda, ho pianto per il suo ritiro"

Il 2022 sarà sicuramente un anno molto importante per la storia del tennis. In quest'annata il campione svizzero Roger Federer, numero uno al mondo per diversi anni e protagonista di grandi successi nella storia di questo sport, ha dato ufficialmente il suo ritiro al mondo del tennis.

Poche settimane fa il tennista ha partecipato ad un emozionante incontro di doppio in Laver Cup in coppia con l'amico e grande rivale Rafael Nadal. Nelle ultime settimane diversi atleti, appassionati o ex atleti hanno parlato di Roger Federer, della sua carriera e della scelta di ritirarsi da questo sport.

L'ex numero due al mondo e finalista di Wimbledon 2012 Agnieszka Radwanska ha parlato ai microfoni di TVPSport.pl ed ha raccontato le sue sensazioni per il ritiro di Roger Federer dal mondo del tennis. Ecco le sue parole: "Mi sono commossa verso la fine del match nella Laver Cup.

È stato un evento davvero fantastico e soprattutto verso la fine c'era molto pressione. Tante persone si sono comportate in modo fantastico, si sono presentate in campo per salutarlo. Parliamo di Roger Federer, lui è unico nel suo genere.

Ho visto la partita e l'intervista post partita più volte ed ho versato una lacrima per lui. Roger è un'icona e una leggenda di questo sport".

Agnieszka Radwanska su Roger Federer

L'ex tennista ha poi parlato di come Roger Federer ha influenzato la sua carriera ed ha continuato: "È un grande uomo, sia dentro che fuori dal campo.

È una classe a sé, diverso da tutti gli altri. Spero che presto possiamo avere un talento simile nel mondo del tennis, ma credo anche che sarà estremamente difficile da raggiungere". Nel corso dell'intervista la Radwanska ha parlato invece di quando è stata lei a ritirarsi da questo sport: "Avevo molta paura verso la fine della mia carriera, ma alla fine credo di averla affrontata bene.

Ho pensato che mi sarei pentita della decisione e che mi sarei sentita male ma alla fine è andata bene e mese dopo mese mi sono reso conto di aver fatto la scelta giusta". Photo Credit: Getty Images

Roger Federer