'È stato struggente': Ljubicic commenta l'addio di Roger Federer



by   |  LETTURE 3193

'È stato struggente': Ljubicic commenta l'addio di Roger Federer

L’addio di Roger Federer ha scatenato tantissime reazioni in tutto il mondo. Il fenomeno svizzero ce l’ha messa tutta per tornare competitivo, ma si è reso conto di non poter più andare avanti. Quando ha provato a forzare di più negli allenamenti, il ginocchio del Re è tornato a dare problemi e il responso è stato chiaro.

“Quando sono stato invitato a Wimbledon per i 100 anni del Centre Court, credevo ancora di poter tornare. Ma dieci giorni dopo, il ginocchio era nelle stesse condizioni. Mi sono sottoposto ad una risonanza e l’esito non è stato soddisfacente, non c’erano più progressi.

Nel giro di pochi giorni, ho capito che era finita e ho iniziato a pensare a come annunciarlo” – ha raccontato il 41enne di Basilea durante la Laver Cup. L’ex numero 1 ATP ha disputato il suo ultimo match al fianco del suo rivale di sempre Rafael Nadal, chiudendo nel migliore dei modi una carriera leggendaria.

Ai microfoni di Eurosport, Ivan Ljubicic ha commentato l’ultima esibizione del 20 volte campione Slam.

'Ljubo' celebra Re Roger

“Sebbene avessimo accettato da tempo l’idea del ritiro, il weekend londinese è stato comunque difficile.

Sapevamo che Roger Federer avrebbe provato una fortissima emozione e così è stato. Vedere Rafael Nadal, Novak Djokovic e Andy Murray così commossi ha reso quei momenti ancora più speciali. Anche i membri del Team World non riuscivano a trattenere le lacrime.

I fan erano in visibilio e hanno reso quella serata davvero struggente. Volevamo che fosse una festa, non un funerale. Dobbiamo andare avanti e celebrare la carriera di Roger, per tutto ciò che ha portato al nostro sport e per cosa continuerà a portare in futuro.

Come ha detto lui stesso, non si allontanerà da questo mondo” – ha dichiarato ‘Ljubo’. Ivan non si è voluto sbilanciare sul futuro: “Non giocherà più nel circuito, ma non so precisamente quale sarà il suo ruolo.

Passerà del tempo con sua moglie e i suoi figli, si riposerà e lavorerà sul suo ginocchio malconcio”.