Tiafoe duro: "Non mi scuserò con Roger Federer, anzi deve farlo lui"



by   |  LETTURE 15768

Tiafoe duro: "Non mi scuserò con Roger Federer, anzi deve farlo lui"

Negli ultimi giorni il mondo del tennis ha vissuto un saluto piuttosto 'drammatico' come quello di Roger Federer. Il campione svizzero ha partecipato ad un match di doppio con il suo amico e rivale storico Rafa Nadal, difendendo i colori del Team Europe per la Laver Cup.

In questo modo la Fedal ha concluso, tra lacrime e gioia, una delle più grandi storie della storia di questo sport. Federer e Nadal hanno preso parte alla prima serata della competizione ed hanno perso il loro match contro gli americani Frances Tiafoe e Jack Sock.

Paradossalmente i due vincitori del match sono finiti nel mirino della critica, sia per il loro atteggiamento in campo che per appunto 'la vittoria' Un ex leggenda del tennis come l'italiano Adriano Panatta ha avuto parole durissime nei loro confronti.

Nel corso del match sia Sock che Tiafoe miravano al corpo delle due leggende per fare il punto e Adriano Panatta è stato molto duro: "Sono stati davvero dei villani, quei due americani tiravano continuamente a tutta forza in faccia a Roger Federer e Rafael Nadal.

Era una mancanza di rispetto ed hanno fatto questo solo perché non erano capaci di fare altro. Sono dei trogloditi del tennis ma soprattutto dei villani nei confronti di due tennisti, campioni, che hanno fatto la storia di questo sport"

Tiafoe risponde alle polemiche

Negli ultimi giorni Tiafoe ha ricevuto molte critiche e cosi il vincitore della Laver Cup con i colleghi del Team World ha risposto a tono ed anzi ci ha scherzato sù: "Vorrei sempre vedere Roger vincere, ma non intendo scusarmi con lui.

Lo ringrazio per avermi invitato in questo evento e per tutto quello che ha dato al nostro sport, gli auguro la miglior vita possibile. Però non mi scuserò con lui per il match in Laver Cup" L'americano conclude: "Se vogliamo dirla tutta è lui che deve scusarsi, ha battuto chiunque negli ultimi 24 anni e quindi se c'è qualcuno che deve scusarsi, quello è lui!" Photo Credit: Atp Tour