Ljubicic: "Roger Federer aveva dolore già a Wimbledon 2019"



by SIMONE BRUGNOLI

Ljubicic: "Roger Federer aveva dolore già a Wimbledon 2019"

La Laver Cup sancirà l’addio al tennis di Roger Federer. La scorsa settimana, il Re ha annunciato al mondo la sua decisione di appendere la racchetta al chiodo a 41 anni. Una scelta soffertissima ma inevitabile, forse tardiva.

Gli ultimi due anni e mezzo sono stati un autentico calvario per il fenomeno svizzero, che ha dovuto fare i conti con un grave infortunio al ginocchio destro. Le tre operazioni a cui si è sottoposto non hanno risolto il problema e il suo fisico ha pagato dazio dopo 24 anni di carriera ai massimi livelli.

Sebbene l’ex numero 1 del mondo non abbia mai abbandonato il desiderio di tornare competitivo, si è dovuto arrendere di fronte all’evidenza. Il suo tentativo di sconfiggere Padre Tempo ancora una volta non è andato a buon fine, nonostante i suoi fan attendessero con ansia il suo rientro e magari un ultimo giro di giostra nel 2023.

Intervistato da un quotidiano croato, Ivan Ljubicic ha ripercorso la sua collaborazione con Re Roger (iniziata nel 2016).

Ivan Ljubicic vuota il sacco

“Quando ho iniziato a lavorare con Roger Federer, il mio obiettivo era quello di aiutarlo a vincere un altro Slam.

Ne ha conquistati tre, quindi sono contento dei risultati che abbiamo ottenuto assieme” – ha raccontato Ljubicic. Ivan non nasconde di avere qualche rimpianto: “È un peccato che i problemi fisici gli abbiano impedito di esprimersi al 100% negli ultimi anni della sua carriera.

Adesso posso dirlo: Roger non stava benissimo nemmeno quando ha raggiunto la finale a Wimbledon nel 2019. Si allenava al 60-70% in quel periodo, doveva stare attento a non stressare troppo il suo fisico. Non era al top della forma”.

Il croato ha parlato anche della decisione di Federer di ritirarsi: “Ovviamente, una decisione così importante non è stata presa dall’oggi al domani. Noi del team lo abbiamo saputo in anticipo. Roger ha fatto questa scelta con grande serenità quando si è accorto che il recupero non stava andando per il verso giusto. Si ritira perché il suo fisico non gli permette più di essere competitivo come vorrebbe essere”.

Roger Federer Wimbledon Laver Cup