Federer, ritiro in Laver Cup e non a Basilea. Gaudenzi: "Innegabile il suo impatto"



by PERRI GIORGIO

Federer, ritiro in Laver Cup e non a Basilea. Gaudenzi: "Innegabile il suo impatto"

La notizia del ritiro di Roger Federer ha ovviamente toccato il cuore di tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori. Neanche il presidente dell'ATP Andrea Gaudenzi si è esentato da un commento, anche se probabilmente avrebbe preferito come cerimonia d'addio per il campionissimo svizzero il '500' di Basilea e non la Laver Cup.

Federer, che aveva più volte ribadito la sua intenzione di partecipare almeno un'altra volta al torneo di casa o quanto meno di darsi un'altra chance di riprovarci nel circuito maggiore, chiuderà invece al fianco di Nadal, Djokovic e Murray settimana prossima nel big match tra Europa e 'Rest of the World' a Londra.

“E’ impossibile negare l’impatto di Roger sul tennis e la sua eredità. Nei suoi 24 anni di professionismo ha avvicinato milioni di tifosi adoranti a questo sport. Ha guidato un’incredibile nuova era di crescita e ha aumentato la popolarità del nostro sport.

Pochi atleti hanno trasceso il loro campo in questo modo. Roger ci ha fatto sentire tutti orgogliosi e fortunati di far parte dello stesso sport. Sempre Gaudenzi ha poi aggiunto: “Ha ridefinito la grandezza sul campo mentre il suo spirito da campione, la sua sportività e il modo in cui ha giocato hanno entusiasmato il pubblico di tutto il mondo per decenni, ispirando così tanti a prendere in mano una racchetta.

Al di là del campo, è e continuerà ad essere un vero modello e ambasciatore. Ci mancherai Roger e grazie per tutto" sono state le parole rilasciate da Gaudenzi con una nota ufficiale. Per Federer sarà l'occasione perfetta di salutare tutti dopo una carriera straordinaria con un epilogo forse un po' amaro, ingigantito dalla sconfitta in finale a Wimbledon nel 2019.

Per conoscere realmente i 'come' e i 'perché' del ritiro - oltre alle ovvie ragioni anagrafiche - ci toccherà aspettare ancora un'altra settimana. Poi calerà il sipario su una delle storie più incredibili che lo sport abbia mai assaporato. Photo Credit: Getty Images

Laver Cup Roger Federer