Federer e il primato negli Slam consecutivi: Roger meglio di Nadal e Djokovic



by   |  LETTURE 3578

Federer e il primato negli Slam consecutivi: Roger meglio di Nadal e Djokovic

Fiumi interminabili di parole, dediche, video, immagini dei migliori momenti della carriera di Roger Federer stanno letteralmente invadendo i social e i quotidiani di tutto il mondo. Dal momento in cui lo svizzero, nel primo pomeriggio di due giorni fa, ha ufficializzato che al termine della Laver Cup dirà addio al tennis giocato, non fanno altro che comparire i numeri stratosferici che Federer ha realizzato durante la sua carriera.

Tra i tanti primati messi a segno dal supercampione di Basilea, spicca su tutti il record relativo alle vittorie consecutive dei tornei dello Slam. “The Swiss Maestro”, infatti, è l’unico ad aver conquistato per cinque edizioni di fila il titolo in due Major diversi, Wimbledon (2003-2007) e US Open (2004-2008).

Nessuno come lui, compresi i suoi due rivali di sempre e con più trofei Slam all’attivo come Rafael Nadal ─ che ci è riuscito solo al Roland Garros (2010-2014) ─ e Novak Djokovic, che invece è arrivato al massimo a tre trionfi ininterrotti agli Australian Open (2011-2013).

Ritiro Federer, l’emozionante saluto di Nadal e Djokovic

La statura di uno sportivo si misura certamente per ciò che conquista nella propria disciplina, ma anche dalla considerazione che di lui hanno gli avversari.

E Roger Federer eccelle anche in questo, godendo da sempre dell’estremo rispetto di tutti. Fanno caso a parte, pertanto, le dediche per lo svizzero da parte dei suoi più illustri colleghi Rafael Nadal e Novak Djokovic.

“È stato un privilegio vivere questi anni con te”, ha scritto il maiorchino, mentre il serbo, pur con la “difficoltà di affrontare questo giorno”, come da lui stesso affermato, ricorderà Roger Federer come “un esempio di cosa voglia dire raggiungere l’eccellenza”, dentro e fuori dal campo.

Tutto il mondo del tennis rende omaggio al campionissimo originario di Basilea, che ha tentato con tutte le sue forze mentali e fisiche di rientrare nel circuito per un ultimo acuto.

Alla fine, però, ha sentito che era davvero giunto il momento di smettere: dopo la Laver Cup (23-25 settembre), avrà fine la carriera di una delle icone di questo sport e non solo. Avrà fine un’era. Photo Credit: Getty Images