"Una delle emozioni più belle": Medvedev pesca tra i ricordi per l'addio di Federer



by MARTINA SESSA

"Una delle emozioni più belle": Medvedev pesca tra i ricordi per l'addio di Federer

Da campione Slam a campione Slam, da ex numero uno a ex numero uno. Come Gasquet, anche Daniil Medvedev ha scelto di ovviare ai social e di scrivere una lettera a Roger Federer tramite le pagine di L'Équipe. Il tennista russo, ex primatista del ranking e vincitore di un Us Open, ha usato le pagine del quotidiano francese per parlare del campione svizzero: dai momenti di campo condivisi con lui alla grandezza del Re nello sport del tennis.

La premessa è quella di non aver ancora letto la lettera che il venti volte campione Slam ha pubblicato sui social, ma il tennista di Mosca ha ben capito le ragioni che l’hanno portato al ritiro: "Non ho ancora avuto il tempo di leggere il suo testo, ma lo farò.

Sapevamo che sarebbe arrivato, ma non sapevo se si sarebbe regalato un altro Wimbledon, per come stava il suo ginocchio. È un peccato perché è Roger. Tutti coloro che amano il tennis volevano vederlo giocare il più a lungo possibile.

Ha avuto una carriera d'oro, credo che si godrà il suo ritiro, ma sicuramente ci mancherà nel tour”.

Il ricordo di Shanghai

Sono stati i tre precedenti scontri diretti tra Daniil Medvedev e Roger Federer.

Il primo risale al Masters 1000 di Shanghai, quando il russo ha portato il suo avversario al terzo e decisivo set. Di quel match, l’ex numero uno ha un ricordo in particolare: “Ricordo il mio primo match contro di lui a Shanghai, avevo la possibilità di vincere la partita.

Avevo fatto un rovescio fantastico, ero stato anche fortunato e lui aveva riso. In quel momento, giocare contro Roger sul campo centrale di Shanghai è stata una delle emozioni più grandi della mia vita”.

Le ultime battute della lettera tralasciano il Roger Federer atleta per concentrarsi sull’uomo. “Non lo conosco molto bene perché quando sono arrivato giocava già pochi tornei. Ma da quello che ho visto, è un uomo molto gentile, rispettoso, generoso.

Si comporta molto bene in tutto ciò che fa, come appare in tv così è nello spogliatoio”, ha scritto nella lettera pubblicata da L'Équipe.